Virgilio Sport

Arbitri nella bufera anche in Premier: l’errore in City-Tottenham fa impazzire Haaland

Nel finale il direttore di gara Hooper non concede il vantaggio al centravanti norvegese che era riuscito a mettere Grealish davanti alla porta nonostante un fallo degli Spurs   

04-12-2023 12:37

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

Mentre in Italia infuria la polemica per la direzione di Massa in Napoli-Inter, anche la Premier League vede i suoi arbitri nella bufera: Simon Hooper, direttore di gara del pirotecnico Manchester CityTottenham di ieri, è finito nel mirino dei Citizens per un errore nei minuti di recupero che ha fatto impazzire Haaland.

Premier League, nella bufera l’arbitro di City-Tottenham

L’Inghilterra fa del fair play e dell’accettazione degli errori dell’arbitro uno dei capisaldi della propria cultura calcistica. Eppure anche in Premier League ci sono delle eccezioni: una si è verificata ieri in Manchester City-Tottenham, il big match tra due delle squadre che hanno espresso finora il miglior calcio oltremanica, terminato sul 3-3. Il punteggio avrebbe potuto essere diverso, però, senza l’errore commesso dall’arbitro Simon Hooper in pieno recupero.

City-Tottenham, il mancato vantaggio su Haaland

Dopo il gol del 3-3 dell’ex Juventus Kulusevski per il Tottenham, infatti, il Manchester City ha costruito una buona occasione per tornare in vantaggio. Durante una ripartenza, Haaland riceve palla sulla metà campo, spalle alla porta, subisce fallo ma riesce a mantenere il possesso e a lanciare in porta Graelish. In un primo momento l’arbitro Hooper pare concedere il vantaggio, ma quando il trequartista del City entra in controllo della palla e pare avviarsi tutto solo davanti alla porta di Vicario, ecco arrivare il fischio del direttore di gara per il fallo subito a metà campo da Haaland. Una decisione incomprensibile per i Citizens, che ovviamente protestano con Hooper: Haalaand, in particolare, dà di matto, disperandosi e contestando l’arbitro con espressioni facciali che hanno già generato decine di meme sui social network, mentre il tecnico Pep Guardiola crolla a terra stringendosi la testa tra le mani.

City-Tottenham: la protesta di Haaland e le parole di Guardiola

A fine gara Haaland ha rincarato la dose su X, postando il video dell’azione e aggiungendo un commento tanto breve quanto efficace: “WTF”, ovvero “what the f…”, espressione di sicuro poco elegante ma che trasmette tutto lo stupore per la decisione di Hooper. Nel post gara Guardiola ha invece provato a stemperare la tensione, assolvendo Hooper ma al tempo stesso chiedendo all’opinione pubblica di comprendere la reazione di Haaland.

“A volte perdo la testa per gli arbitri, ma stavolta no. Le persone possono fare errori… – ha dichiarato il tecnico catalano – Per me è stato sorprendente il fatto che abbia fischiato solo dopo che Erling è caduto, si è rialzato e ha effettuato il passaggio con l’arbitro che ha fatto il gesto di continuare a giocare… Ecco, solo quando la palla è arrivata a Grealish ha fischiato. Haaland ha reagito male? Come gli altri… è deluso, pure l’arbitro se giocasse nel Manchester City sarebbe deluso per quell’azione. Ma non direi che sia il motivo del pareggio”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...