Virgilio Sport

ATP Montecarlo, Djokovic incorona Sinner: “Il miglior al mondo quest’anno”; Federer cauto su Jannik e Alcaraz

Novak Djokovic non ha dubbi alla vigilia del torneo di Montecarlo e incorona Sinner come il miglior fino a questo momento; Federer non vuole ancora parlare dei “Big 3”

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Il torneo di Montecarlo è alle porte e domani vivrà la prima giornata di gara con il primo turno del Masters 1000 che apre ufficialmente la stagione del tennis sulla terra battuta. Tra i giocatori più attesi nel Principato di Monaco c’è senza dubbio Novak Dj0kovic che dopo la delusione di Indian Wells, la rinuncia a Miami e la separazione da Ivanisevic avrà tutte le attenzioni su di lui.

Nole si nasconde: “Non ho grandi aspettative”

Novak Djokovic gioca a nascondino alla vigilia del torneo di Montecarlo e nel corso dell’intervista concessa all’ATP parla anche della sua separazione da Ivanisevic: “Le mie aspettative non sono molto alte, il modo in cui sto giocando quest’anno e i risultati a Monaco negli anni precedenti che non sono stati eccezionali, hanno abbassare le mie aspettative. L’obiettivo è quello di costruire il mio gioco sulla terra rossa e sperare di ritrovare il picco della forma”.

Poi sulla separazione da Ivanisevic: “Entrambi sentivamo di aver dato il massimo nel nostro rapporto ed era arrivato il momento di andare avanti. Rimane uno degli allenatori di maggiore successo nella storia del gioco e quello che abbiamo fatto non si può cancellare. La storia e i risultati parlano da soli e Goran rimane un carissimo amico per me e la mia famiglia”.

Djokovic incorona Sinner: “Il migliore quest’anno”

Djokovic non è stato mai avaro di complimenti nei confronti di Sinner nel corso del tempo e anche prima dell’esordio a Montecarlo esalta l’azzurro: “Jannik è stato il miglior giocatore del mondo fino a questo momento. Ha avuto un successo incredibile. E’ migliorato tantissimo. Il suo gioco, il suo approccio ci sono sempre stati. Credo che la grande differenza rispetto al passato sia la capacità di vincere gli incontri più importanti. Ha imparato dalle sue esperienze ed è diventato un giocatore più duro, è un giocatore da grandi occasioni”.

Federer cauto su Sinner e Alcaraz

Chi invece vuole andarci cauto quando si parla di futuro è Roger Federer. Il “re” del tennis mondiale si è raccontato in una lunga intervista a GQ nel corso della quale ha parlato anche del presente e del futuro del tennis mondiale: “Non mi piace mettere pressione ai giocatori giovani perché il traguardo dei 20 slam era qualcosa a cui non aspiravamo né io, né Rafa né Novak. Ovviamente ci sono questi giocatori che potrebbero vincere più slam, qualcuno li deve vincere. Ci saranno dei giocatori che continueranno a portare avanti il nostro sport come Alcaraz e Sinner ma penso che dobbiamo aspettare i prossimi 2-3 anni per faci un’idea precisa. Ci sono tanti buoni giocatori che però devono ancora ricalibrare il loro gioco e pensare come posso fare a battere il miglior al mondo sulla sua superficie preferita”.

Sinner a Montercarlo: le possibiltià di Jannik ai raggi X

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...