Virgilio Sport

Atp Rotterdam, Sinner in finale con de Minaur: da lunedì sarà il numero 3 sorpassando anche Panatta

La vittoria contro Tallon Griekspoor nel torneo di Rotterdam permette a Sinner di scavalcare Medvedev in classifica e diventare l’italiano con il ranking più alto nell’era Open

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Jannik Sinner fa 14. L’italiano conquista la 14esima vittoria consecutiva battendo in semifinale all’ATP di Rotterdam l’olandese Tallon Griekspoor. Altra prestazione sontuosa dell’altoatesino che domina il primo set, poi nel secondo accusa una piccola battuta d’arresto. L’olandese prova a metterlo in difficoltà ma quando arrivano i momenti decisivi è sempre Jannik ad uscirne vincitore ed arriva anche la finale, in programma domani alle 15.30 contro de Minaur.

Un passo nella storia: da lunedì è il numero 3

Di passi nella storia nell’ultimo periodo Jannik Sinner ne ha fatti parecchio. L’ultimo è arrivato stasera ma passerà agli annali solo nella giornata di lunedì quando la ATP pubblicherà la classifica che lo lancia al numero 3 in classifica. Si tratta del miglior piazzamento per un italiano nell’era Open, superando il quarto posto che era stato il ranking più alto conquistato da Adriano Panatta. “E’ sicuramente una grande soddisfazione – ha detto Sinner a Sky – ma la cosa più importante per me è riuscire a dare un contributo nel promuovere il tennis italiano ed essere un esempio per i ragazzi. E’ la cosa che mi gratifica maggiormente”.

La soddisfazione di Jannik

Dopo aver espresso qualche perplessità a seguito dalla vittoria contro Raonic, Sinner sembra decisamente più soddisfatto del successo contro Griekspoor: “In allenamento ho provato un po’ di colpi che mi potevano tornare utili e ho cercato subito di trovare il ritmo. Sono soddisfatto di quello che ho fatto in campo. Le palle break annullate? In quei momenti sono sempre molto concentrato anche se sarebbe meglio non concederla. Oggi ho servito molto bene e questo mi ha dato fiducia. Mi sono sentito meglio rispetto agli altri giorni”.

Sinner: la finale con de Minaur

Dopo la sfida non inedita con Griekspoor, sulla strada di Sinner ora si palesa Alex de Minaur. I due si sono incontrati spesso e si conoscono bene. Tra de Minaur e Griekspoor c’è anche un filo conduttore che li lega a Jannik e alla Coppa Davis vinta dall’Italia visto che entrambi sono stati sconfitti dall’italiano sulla strada verso il successo.

Giocare in questo torneo è sempre speciale – ha dichiarato Sinner dopo la vittoria con Griekspoor – Già lo scorso anno ero arrivato in finale ma ho perso contro Medvedev. Spero che domani sia differente. Contro de Minaur sarà una partita difficile, ci conosciamo bene. Sono sicuro che avrà qualcosa in serbo e devo farmi trovare pronto”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...