Virgilio Sport

Australian Open, Berrettini: il retroscena sul ritiro. Sinner pronto a sfidare de Jong

Il manager di Berrettini, Richard Lewis, ha svelato il perché del forfait del romano. Intanto Sinner si prepara ad affrontare de Jong al secondo turno degli Australian Open

Pubblicato:

Matteo Morace

Matteo Morace

Live Sport Specialist

La multimedialità quale approccio personale e professionale. Ama raccontare lo sport focalizzando ogni attenzione sul tempo reale: la verità della dirette non sono opinioni ma fatti

Da un lato l’Australian Open italiano da record con 9 tennisti tra uomini e donne al secondo turno, che inizierà questa notte con il match tra Jannik Sinner e Jesper de Jong, dall’altro l’ennesimo ritiro per infortunio di Matteo Berrettini prima del match contro Stefanos Tsitsipas. Come rivelato dal manager del romano, la scelta del forfait è stata presa per evitare di compromettere un’altra stagione intera.

Niente Australian Open per Berrettini

Trasferta australiana deludente per Matteo Berrettini, che sperava di ritrovare il sorriso e il campo all’Happy Slam prima che l’ennesimo infortunio della sua sfortunata, sotto questo punto di vista, carriera lo obbligasse a saltare il primo slam della stagione della rinascita. Il tennista romano aveva inizialmente rinunciato a partecipare al torneo d’esibizione Kooyong Classic e poi successivamente anche all’Australian Open per un infortunio al piede, comunicando il forfait poche ore prima del match contro Stefanos Tsitsipas.

Il retroscena svelato dal manager

A dare qualche informazione in più sull’infortunio e le condizioni di Berrettini ci ha pensato il suo manager, Richard Evans: “Il team medico che segue Matteo ha optato per il forfait dagli Australian Open per non compromettere il resto della stagione. Si è allenato con grande intensità nell’ultimo periodo ed è venuto in Australia per aspettare fino all’ultimo istante a prendere una decisione definitiva. Berrettini è intenzionato a giocare una lunga stagione con tanti tornei, ma gareggiare ora che non è nella miglior condizione sarebbe rischioso”.

È ancora Sinner vs Paesi Bassi

Chi invece si appresta ad inaugurare il secondo turno da record per gli italiani è Jannik Sinner, che dopo aver battuto in tre set (6-4 7-5 6-3) Botic van de Zandschulp si trova ad affrontare un altro olandese, Jesper de Jong, tennista classe 2000, n°161 ATP e proveniente dalle qualificazioni, che ha ottenuto al 1° turno contro Pedro Cachin la sua prima vittoria nel circuito maggiore. Tra i due non ci sono precedenti e in caso di successo l’altoatesino al terzo turno incontrerebbe il vincente della sfida tra Daniel Elahi Galan e Sebastian Baez.

A questo link trovate il tabellone dell’Australian Open.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotels & Residences

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...