Virgilio Sport

Basket Eurolega, Virtus Bologna-Baskonia è uno spareggio per l'ottavo posto: Banchi vuol evitare guai peggiori

La Virtus riceve il Baskonia in una notte da "rischiatutto": chi vince arriva ottava, chi perde si qualifica al decimo posto e parte indietro nel play-in. Torna Cordinier.

Pubblicato:

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

Milano ha salutato l’Europa (cosa scontata: nemmeno una vittoria col Maccabi sarebbe servita, ma intanto è arrivata un’altra sconfitta), Bologna deve riprendersela provando a passare dalla porta principale. Che significa sostanzialmente una cosa sola: battere il Baskonia per garantirsi l’ottavo posto finale, utile per andare a Belgrado contro il Maccabi a giocarsi il play-in e avere subito l’opportunità di qualificarsi come settima della griglia play-off, altrimenti in caso di ko. ci sarà sempre il “jolly” del secondo play-in contro la vincente della sfida tra la nona e la decima (da affrontare in casa).

Un anticipo di un dentro o fuori: è sfida vera (e verità)

Inutile girarci troppo intorno: sarebbe bastato vincere almeno una delle ultime 6 gare (tutte perse) per garantirsi una fine di regular season decisamente meno complicata. Perché il Baskonia, atteso stasera alla Segafredo Arena (sold out da giorni: palla a due alle 20,30, diretta su Dazn e Sky Sport), si gioca a sua volta tutte le proprie carte per accedere al play-in.

È una sorta di antipasto dello spareggio per accedere ai play-off: tutti hanno qualcosa di grosso in ballo, e dunque la partita sarà vera come solo quelle da dentro o fuori sanno essere. “Da parte nostra – spiega Luca Banchi c’è un grande desiderio di confrontarci con un appuntamento tanto rilevante. Per entrambe le squadre questa partita sarà l’antipasto del play-in.

È il momento di curare ogni piccolo dettaglio e di controllare le emozioni. Il Baskonia gioca ad alto ritmo, a Madrid ha giocato ad alto punteggio, con tanti possessi e riuscendo a esprimere tutta la propria qualità offensiva. È una squadra di taglia fisica ed atletismo che, per caratteristiche, può giocare una difesa molto aggressiva. Sarà una gara dura ed impegnativa ma ci stiamo preparando nel miglior modo possibile”.

Riecco Cordinier, l’uomo giusto al posto giusto

La buona notizia in casa Virtus è rappresentata dal rientro in pianta stabile di Isaia Cordinier, che è mancato tanto nelle rotazioni di coach Banchi nelle ultime settimane. Sarà invece una partita speciale per Achille Polonara, che è un ex della sfida: l’esperienza di PolonAir tornerà oltremodo utile in una serata dove i margini di errore non saranno minimamente tollerati.

In casa bolognese invero in questi giorni s’è parlato più di mercato, che non della sfida decisiva per entrare al play-in dalla porta principale: il probabile arrivo di Grazulis e quello paventato di Bertans (entrambi lettoni: il fascino esercitato da Luca Banchi è piuttosto evidente) ha fatto sobbalzare più d’uno sulla sedia, ma prima c’è da pensare alla stretta attualità.

Che per la Virtus passa anche e soprattutto per una ritrovata verve in campo europeo, dove arrivare ottavi sarebbe un buon compromesso pensando a quanto di straordinario fatto fino a metà abbondante di stagione. La Segafredo vuole regalarsi un’altra notte da sogno: il momento giusto è certamente questo.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...