Virgilio Sport

Basket LBA, finale movimentato tra Brescia e Bologna: Burnell spintona Dobric, nella zuffa espulsi Shengelia e Porto

Finale movimentato nel posticipo che ha riconsegnato la vetta alla Virtus: Burnell spintona Dobric e ne nasce un parapiglia generale. Espulsi Porto e Shengelia

Pubblicato:

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

Si sarebbe voluto parlare volentieri dell’ennesima prestazione super di un giovanotto di 38 anni di nome Marco Belinelli, ma il super posticipo di LBA tra Germani Brescia e Segafredo Virtus Bologna ha avuto qualcos’altro di cui far parlare. Ad esempio di una zuffa (chiamarla rissa oggettivamente è troppo) avvenuta quando alla fine della partita mancavano un minuto e 51 secondi, col punteggio largamente blindato (86-67 per Bologna: la partita finirà 87-73 per le Vu nere). Un episodio che non ha mancato di far discutere, destinato ad avere strascichi anche nei giorni a venire in attesa delle sentenze del giudice sportivo.

Cosa è successo: la spinta di Burnell, la “difesa” di Shengelia

Il parapiglia è nato vicino alla panchina della Virtus, e ha avuto come protagonisti iniziali Jason Burnell e Ognjen Dobric. È stato il giocatore di Brescia a spingere il collega di Bologna dopo un’azione che aveva prodotto una rimessa laterale un po’ discussa, a seguito di un’azione fin troppo energica per quello che era il momento della partita (ormai in pieno garbage time).

Burnell, forse anche un po’ innervosito dal risultato, ha dato una spinta a Dobric e a quel punto tutta la panchina della Virtus s’è riversata in campo, con Tornike Shengelia che è stato tra coloro che più di ogni altro elemento della panchina bolognese hanno provato ad andare in aiuto del giocatore serbo. Nella concitazione del momento uno dei tre arbitri di serata (Valerio Grigioni) e pure coach Luca Banchi sono finiti per terra (senza alcuna conseguenza), travolti dalla densità dei giocatori che hanno provato a dirimere la questione nel marasma generale.

Alla fine, dopo oltre un minuto nel quale a fatica si è riusciti a riportare ordine, gli arbitri sono andati all’instant replay a rivedere quanto successo e hanno inflitto un fallo antisportivo a Burnell, mentre hanno espulso sia Shengelia che Matteo Porto (giocatore di Brescia), rei di essersele mandate a dire in modo un po’ troppo irruento.

Virtus di nuovo in vetta grazie a super Belinelli

L’episodio ha un po’ rovinato una serata nella quale la Virtus ha dimostrato di avere qualcosa in più rispetto alla Leonessa, che ha fatto molta più fatica del solito a opporre resistenza alla formazione di coach Banchi.

Che ha ricevuto dividendi enormi da Marco Belinelli, autore di 17 punti in soli 13’ giocati: il capitano virtussino ha chiuso con un favoloso 4/4 dall’arco, mandando a segno 5 dei 6 tiri liberi tentati e sbagliando appena due tiri dentro l’area (a ciò vanno aggiunti pure 4 assist).

La Germani ha pagato la serata decisamente storta dall’arco (7/28 contro il 17/35 di Bologna) che l’ha condannata prima ancora di poter provare ad abbozzare una rimonta, uscendo progressivamente dalla partita a cavallo dell’intervallo lungo. La Segafredo s’è presa così la vetta (è avanti nella differenza canestri) e potrà ora provare a gestire la posizione nelle ultime 6 giornate di regular season, anche se la sfida verità di venerdì in Eurolega col Panathinaikos già bussa alle porte.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...