,,
Virgilio Sport

Champions, disfatta Milan col Chelsea: Pioli duro con i giocatori

Il tecnico rossonero manda un messaggio ai suoi uomini dopo il 3-0: "Aldilà delle loro qualità, potevamo fare di più".

05-10-2022 23:40

Il Milan crolla contro il Chelsea. I rossoneri subiscono un pesante 3-0 nel terzo match del girone di Champions League e restano così a quota 4 punti, gli stessi dei blues. Primo in classifica il Salisburgo. Al termine del match allo Stamford Bridge, il tecnico del Milan Stefano Pioli è intervenuto ai microfoni di Amazon Prime.

Milan, le parole di Stefano Pioli

Stefano Pioli manda subito un messaggio alla squadra: “Abbiamo perso le distanze forzando quando non c’era l’occasione. Aldilà delle loro qualità, potevamo fare di più. Non centra la poca esperienza, dovevamo essere più lucidi. All’inizio non c’era tanta pressione, siamo stati meno brillanti e veloci”.

Per Stefano Pioli, il secondo gol del Chelsea ha influito molto sulla sua squadra: “Ha cambiato la nostra mentalità, non è semplice. Non siamo riusciti a rimanere squadra e a questi livello la paghi a caro prezzo“.

Sui cambi, Pioli ha spiegato: “Ho bisogno di dare minutaggio a chi rientra e far riposare chi sta giocando tanto. In questo momento così fitto di impegni ho pensato fosse la cosa giusta”.

Milan, il pensiero di Pioli su Giroud

Infine, Pioli ha concluso parlando dell’ex del match, Olivier Giroud: “Non è solamente un grande giocatore e un grande campione ma è una persona di uno spessore incredibile. Quando c’è stata la prima videochiamata, prima che arrivasse qua, sia io che Maldini che Massara abbiamo avuto subito la sensazione di avere di fronte un profilo di alto livello, che avrebbe fatto crescere il livello di tutta la squadra”.

Oggi per Giroud non ha inciso, così come i suoi compagni. Adesso il Milan deve riscattarsi in Serie A in un match tutt’altro che semplice: sabato i rossoneri affronteranno la Juventus, che ha battuto il Maccabi 3-1.

Champions, disfatta Milan col Chelsea: Pioli duro con i giocatori Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...