Virgilio Sport

Chi è l'arbitro Santoro di Messina

Carriera, professione e caratteristiche del fischietto siciliano, laureato in Scienze Politiche alla Luiss e...già famosisissimo sui social.

Pubblicato:

Grazie a lui la sezione di Messina è tornata ad affacciarsi in serie A quattordici anni dopo l’ultima direzione di Herberg. Una sezione gloriosa, che annovera tra i propri rappresentanti storici Amendolia, Pirrone e soprattutto Lanese, fischietto tra i più in voga negli anni 80 e 90, designato per dirigere la finale di Coppa Campioni del 1991 tra Stella Rossa e Olympique Marsiglia. Chissà che un giorno Alberto Santoro non possa arrivare così in alto. Intanto è entrato in pianta stabile tra i fischietti designabili per il massimo campionato.

La carriera dell’arbitro Alberto Santoro

Nato a Messina il 15 marzo 1989, Santoro ha iniziato ad arbitrare giovanissimo, nel 2005, sotto la spinta del padre, ex arbitro a sua volta. Dopo aver frequentato e superato il corso, ha diretto la sua prima partita il 3 novembre 2005 (Annunziata-Real Messina, campionato Giovanissimi provinciali) arrivando in serie D sette anni dopo, nel 2012. Nel 2016 è stato promosso nella Can Pro, a settembre 2020 – dopo che l’anno prima era stato premiato come miglior arbitro siciliano – è entrato invece a far parte dell’organico della Can unificata di A e B.

L’esordio in massima serie è arrivato il 7 febbraio 2021 in occasione di Udinese-Verona, chiusa sul punteggio di 2-0 in favore dei friulani. Curiosità: nel 2011 era lui l’arbitro di Sinagra-Rocca di Caprileone, partita diventata virale sui social per l’esultanza scatenata del telecronista in occasione del gol su punizione di Simone Bonfiglio. In occasione del suo debutto in A proprio il Sinagra ha rivolto a Santoro un simpatico messaggio di congratulazioni sui social.

Che mestiere fa l’arbitro Santoro

L’eccezionale scalata nel mondo arbitrale non ha impedito a Santoro di proseguire e completare con profitto il suo percorso di studi. Dopo essersi diplomato al liceo scientifico linguistico, ha infatti conseguito la laurea in Scienze Politiche alla Luiss. Attualmente è libero professionista e, ogni volta che può, gioca anche da attaccante nella selezione degli arbitri della sezione di Messina.

Arbitro Santoro: stile e caratteristiche

Santoro è un direttore di gara puntiglioso e preparato, che preferisce il dialogo con i calciatori al pugno di ferro. È stato egli stesso a indicare i tratti salienti di un buon arbitro nel corso di un incontro virtuale con gli arbitri di Enna tenuto a marzo 2021: conoscenza del regolamento, preparazione atletica, personalità e voglia di migliorarsi. Tra gli inviti più significativi ai fischietti più giovani, quello di “rialzarsi e riprovare senza mollare” dopo qualche inevitabile momento negativo.

Chi è l'arbitro Santoro di Messina Fonte: Sportevai

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...