Virgilio Sport

Calciomercato: chi ha speso di più e chi ha speso bene? Tutti i numeri e i dettagli

La guida completa agli acquisti e alle cessioni dell'ultima sessione estiva: ecco chi ci ha guadagnato di più dal punto di vista finanziario.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

È il sogno di ogni manager (o fantamanager) che si rispetti, per molte società è diventata addirittura un’esigenza: costruire una grande squadra spendendo il meno possibile. Anzi, addirittura guadagnandoci. Chi ci è riuscito nell’ultima sessione di mercato tra le venti protagoniste della serie A? Date un’occhiata al prospetto completo di acquisti e cessioni riportato sotto: le cifre di riferimento sono quelle indicate sul noto portale specializzato Transfermarkt.

SQUADRE ACQUISTI (in milioni di euro) CESSIONI (in milioni di euro)
ATALANTA 98 80,72
BOLOGNA 33,50 45,70
CREMONESE 26,30 0
EMPOLI 14,20 28,82
FIORENTINA 24,20 45,30
INTER 38,60 8,40
JUVENTUS 102,40 106,15
LAZIO 39,70 36,13
LECCE 5,95 3,25
MILAN 48,20 13,05
MONZA 23,90 0
NAPOLI 68,05 80,95
ROMA 8,50 49,85
SALERNITANA 44,48 21,10
SAMPDORIA 6 28
SASSUOLO 48 73,60
SPEZIA 8,20 6,50
TORINO 28,05 41,00
UDINESE 46 50,70
VERONA 37 26,10

Juve e Atalanta le spendaccione…virtuose

La Juventus e l‘Atalanta sono le due squadre che hanno speso di più. I bianconeri hanno sfondato il tetto dei 100 milioni (102.4, per la precisione), gli orobici ci sono andati vicino: 98. Ben 33 acquisti a bilancio per la Vecchia Signora: Bremer (41 milioni) e Chiesa (riscattato a 40) le operazioni più costose. In compenso sono entrati 106.15 milioni, per un saldo di +3.75. Gran parte del “merito” spetta alla cessione di De Ligt al Bayern, fruttata 67 milioni di euro. Solo 17 milioni di perdite per l’Atalanta, a fronte addirittura di 115 movimenti in entrata e di 64 in uscita.

Roma e Napoli: rinforzarsi col bilancio in attivo

L’Oscar del bilancio però va a Roma e Napoli, che sono riuscite – almeno sulla carta – a rinforzarsi dando respiro al bilancio. I giallorossi hanno speso appena 8.50 milioni di euro per consegnare a Mourinho i vari Dybala, Wijnaldum, Matic e Belotti, con un attivo di 41.35 milioni grazie soprattutto al tris di uscite verso il Marsiglia (Pau Lopez, Veretout e Under: 31.4 milioni in tre). Il Napoli ha svecchiato la rosa salutando diversi big e incamerando 80.95 milioni, gran parte dei quali reinvestiti per giovani talenti come Raspadori o nuove certezze come Kim e Kvaratskhelia. De Laurentiis sorride: ci ha guadagnato 12.90 milioni, tagliando il monte ingaggi.

Il mercato è in perdita per Inter e Milan

Chi invece ha chiuso con dei disavanzi abbastanza marcati, superiori ai 30 milioni, sono le due milanesi. Il Milan in questo esercizio ha investito 48.20 milioni (il grosso per De Ketelaere: 32 milioni), ricavando 13.05 milioni (10 dall’operazione Hauge con l’Eintracht, contabilizzata quest’anno). Per l’Inter investimenti da 38.60 milioni (oltre 23 per Correa, a bilancio in questa stagione) e ricavi per appena 8.40 milioni: le indicazioni del presidente Zhang erano state diverse.

Le altre: il Lecce ha speso meno di tutte

E le altre? Bilancio in attivo di 21.10 milioni per la Fiorentina e in passivo di appena 3.75 milioni per la Lazio, i cui migliori acquisti sono state le conferme dei vari big, Milinkovic-Savic in primis. Saldi in attivo per Sassuolo (25.60 milioni, “grazie” soprattutto a Scamacca e Raspadori) e Sampdoria (22), mentre la squadra che ha speso di meno è stata il Lecce: appena 5.95 i milioni investiti dalla vecchia volpe Pantaleo Corvino per creare una rosa di gioiellini, rimettendocene solo 2.70.

Tabellone Calciomercato estivo Serie A 2022. Movimenti, acquisti e cessioni

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...