,,
Virgilio Sport SPORT

Chiesa limita i danni, una brutta Juventus battuta 2-1 dal Porto

I bianconeri si fanno sorprendere nel primo minuto di entrambi i tempi da Taremi e Marega, Chiesa accorcia le distanze e la Juve può sperare nella qualificazione ai quarti di Champions League nel match di ritorno.

Pirlo, contro il Porto di Sergio Conceicao, è privo di Cuadrado, Arthur e Bonucci e Dybala parte dalla panchina, in avanti Kulusevski affianca Cristiano Ronaldo, a centrocampo McKennie, Bentancur, Rabiot e Chiesa, in difesa Danilo, de Ligt, Chiellini e Alex Sandro.

L’inizio è terrificante per la Juventus: Szczesny rinvia su Bentancur che incrdibilmente tocca all’indietro non accorgendosi che c’è in agguato Taremi, che anticipa Szczesny e dopo un minuto porta in vantaggio i padroni di casa.

I bianconeri sono scioccati ma anche il Porto non è che combini granché tranne un tiro di Sergio Oliveira al 19’ parato da Szczesny, poi al 23’ l’estremo difensore polacco serve… Sergio Oliveira e de Ligt si oppone al suo tiro deviando in angolo.

Al 35’ altra mazzata per la Juve: Chiellini chiede il cambio e viene sostituito da Demiral. Al 41’ finalmente la prima occasione per i campioni d’Italia con una roveciata di Rabiot parata da Marchesin ma Cristiano Ronaldo era in posizione irregolare.

Inizia la ripresa e ancora una volta la Vecchia Signora si fa sorprendere subito: Manafa mette in area per Marega che è a pochi passi a Szczesny e lo infila sul primo palo: 2-0. Al 50’ Uribe salva in angolo su un’uscita errata di Marchesin ma al 52’ è ancora il Porto ad andare vicino al gol con Oliveira ma Szczesny miracolosamente gli nega il tris.

Al 68’ altra rovesciata inutile perché successiva a una posizione di fuorigioco ma è dei lusitani, la effettua Corona, Szczesny alza in angolo ma, appunto, c’è offside. Al 71’ ancora una palla gol, stavolta per la Juve, viziata da fuorigioco: tiro deviato di Chiesa, Marchesin respinge in tuffo ma Morata, entrato per McKennie, era in posizione irregolare.

Altro fuorigioco di Morata al 77’ su assist di Cristiano Ronaldo, Marchesin devia in angolo il tiro dello spagnolo sul primo palo ma il gioco era fermo. All’82’ invece è tutto buono e la Juve accorcia le distanze: cross da sinistra i Rabiot che trova Chiesa il cui piatto destrio si insacca sul palo più lontano.

Adesso è solo Juve, che va vicina al pareggio all’84’: Morata tira su Marchesin ma ancora una volta è in posizione irregolare, la palla arriva a Cristiano Ronaldo che in volo la manca clamorosamente. La spinta dei bianconeri si esaurisce qui tranne che al quarto minuto di recupero, quando Cristiano Ronalo viene travolto in area da Zaidu ma l’arbitro lascia correre e poi fischia la fine.

Il Porto vince 2-1 ma grazie al gol di Chiesa i campioni d’Italia possono sperare nella qualificazione ai quarti di finale di Champions League nel match di ritorno che si giocherà il 9 marzo all’Allianz Stadium.

OMNISPORT | 17-02-2021 22:58

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...