,,
Virgilio Sport SPORT

Commisso senza freni, Inter e Juventus furiose. Inchiesta Figc

Le parole rilasciate dal patron della Fiorentina hanno alzato un polverone talmente grande che diversi club, con nerazzurri e bianconeri in testa, starebbero pensando di adire alle vie legali. Intanto la Procura federale ha aperto un'inchiesta.

14-01-2022 20:30

Non potevano non suscitare polemiche e risentimento le esternazioni fatte da Rocco Commisso al Financial Times, testata che ha raccolto alcuni pesanti sfoghi da parte del presidente della Fiorentina.

Costui infatti, pungolato dalle domande del giornale britannico, ha affrontato di petto diversi temi d’attualità calcistica non trattenendo giudizi e commenti piuttosto coloriti che, nelle prossime ore, potrebbero costargli piuttosto caro.

Commisso contro gli altri presidenti

A finire nell’occhio del ciclone in particolare sono state le frasi pronunciate da Commisso in riferimento alle gestioni degli altri top club italiani e all’operato dei loro presidenti.

“È vero, ci sono gelosie. Chi altro ha fatto quello che ho fatto io in Italia? Vuoi che li elenchi? Non gli Agnelli. Il nonno, forse, non i nipoti. Non Gordon Singer al Milan. Non quel ragazzo alla Suning. Usano i soldi degli altri” ha dichiarato il numero uno viola che poi, sulla Juventus, ha rincarato la dose.

“Negli USA gli azionisti avrebbero fatto causa a tutti i bastardi, scusate il linguaggio” è stato il duro commento di Commisso.

Commisso, la reazione della Serie A

Le uscite di Commisso non dovrebbero restare impunite visto che, come riporta il Corriere dello Sport, alcuni club si sarebbero già mossi con l’intenzione di procedere per le vie legali.

Fra questi, stando al noto quotidiano sportivo, il più deciso di tutti sarebbe l’Inter al quale le parole di Commisso non sarebbero proprio andate giù. Contro il presidente della Fiorentina i nerazzurri starebbero pensando, qualora la Procura decidesse di non intervenire con un deferimento, di avviare un esposto in proprio.

Anche Vlahovic e il Franchi nel mirino di Commisso

Tra le questioni che hanno portato Commisso a produrre altre dure dichiarazioni vi sono state quella inerente allo stadio Franchi e quella relativa al principale oggetto di mercato viola: Dusan Vlahovic.

“Lo stadio Artemio Franchi di Firenze “è la cosa più ‘merdosa’ che sia mai stata inventata. Che storia ha? Hanno vinto due campionati in 90 anni” ha detto il patron classe 1949 prima di abbattersi sull’apparato burocratico italiano.

La burocrazia mi sta facendo impazzire. Per competere con le prime 20 squadre in Europa dobbiamo raggiungere, in un modo o nell’altro, gli stessi livelli di entrate. Come ci arriviamo? Attraverso i ricavi dello stadio”.

Netta la sua posizione anche sull’attaccante serbo, sogno nel cassetto del mercato di molte squadre.

“Vlahovic è cresciuto qui. E dovrebbe essere riconoscente, qualunque cosa accada, al club che lo ha portato dove è” ha chiosato Commisso.

Commisso, la Procura Figc apre un’inchiesta

In serata l’ANSA ha riportato che il capo della Procura federale Giuseppe Chinè ha aperto un’inchiesta sulle dichiarazioni di Commisso. L’apertura del procedimento, come spiegano fonti della Procura, serve a verificare se si tratti di dichiarazioni lesive nei confronti di altri tesserati.

OMNISPORT

Commisso senza freni, Inter e Juventus furiose. Inchiesta Figc Fonte: Ansa Foto

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...