Virgilio Sport

Coro anti-Juve alla premiazione dell’Italia campione d’Europa a squadre di atletica, che gaffe!

Dagli altoparlanti del Silesian Stadium di Chorzow, per sottolineare le festa azzurra, parte la melodia di un notissimo brano di Ricchi e Poveri, ma la versione è quella del coro-sfottò ai bianconeri

26-06-2023 16:27

Italia sul tetto continentale nell’atletica leggera in Polonia. Durante i festeggiamenti per il successo storico ai Campionati europei a squadre, dagli altoparlanti Silesian Stadium di Chorzow parte una melodia in confondibile della tradizione musicale del Bel Paese, ma il risultato è un’incredibile gaffe.

Italia d’atletica sul tetto d’Europa ma dagli altoparlanti scatta la gaffe

Un episodio che ha inscenato uno spiacevole – quanto involontario – sfottò ai danni della Juventus e dei sui tifosi. Molto probabilmente ignari del cambiamento di testo e del significato delle parole, gli speaker responsabili mandano in filodiffusione la canzone dei Ricchi e Poveri:

Sarà perché ti amo” col testo adattato al coro anti-Juve. Quello cioè che recita, in fase di ritornello “Stringimi forte e stammi più vicino, e chi non salta è un gobbo juventino“.

Dai megafoni, il successo dei “Ricchi e Poveri”, ma col testo del coro anti-Juve

Inutile riferire sull’imbarazzo che si è affiancato alla gioia degli Azzurri dell’atletica leggera, anche se Filippo Tortu ha voluto ridimensionare l’episodio, aggiungendo un tocco di ironia.

“Il coro anti-Juve? L’ho sentito e l’ho cantato anche io anche se sono gobbissimo…”, ha detto Queste le parole che ha usato per sdrammatizzare la gaffe del brano trasmesso dagli altoparlanti durante la festa per la vittoria dell’Italia all’Europeo a squadre di atletica, suscitando una inevitabile ilarità mista a stupore.

Il precedente in Islanda, nel basket

Era già accaduto, infatti, in Islanda, nell’ambito di una partita di basket e abbastanza di recente. Proprio nei primissimi giorni del mese di giugno, tre settimane prima dall’evento continentale di atletica leggera in Polonia. A Reykjavik durante il march di gara 1 tra Valur e Tindastoll, nella serie che mette in palio il titolo nazionale, gara terminata 82-83, dai megafoni della “Origo-Hollin Hlidarenda” parte la medesima versione risuonata in quel di Chorzow.

Il video di atleti e tifosi che esultavano – probabilmente anch’essi ignari del reale significato del testo modificato – è diventato a dir poco virale sul web, scatenando inevitabilmente l’ira dei sostenitori bianconeri.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Fiorentina - Lazio

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...