Virgilio Sport

Criscitiello, annuncio shock su Gravina in diretta: "Mi ha querelato"

Il volto noto di Sportitalia dà notizia ai telespettatori della querela ricevuta dal presidente della FIGC, Gabriele Gravina: udienza fissata per il 22 novembre.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Le colorite critiche al presidente della FIGC Gabriele Gravina nei giorni successivi alle clamorose dimissioni di Roberto Mancini dalla guida della nazionale italiana finiscono in tribunale. Michele Criscitiello, CEO e direttore di Sportitalia, ha fatto un annuncio in diretta dagli studi dell’emittente, subito dopo la conclusione del match tra Italia e Ucraina: Gravina lo ha querelato per diffamazione. Udienza fissata per il 22 novembre.

L’annuncio di Michele Criscitiello: “Querelato per diffamazione”

Queste le parole utilizzate da Criscitiello nel dare la notizia agli spettatori durante la diretta su Sportitalia:

“Due grandi notizie per la Nazionale: la prima, l’Italia ha vinto dopo tanto tempo. La seconda, finalmente il presidente della FIGC mi ha querelato per diffamazione. Ma praticamente, diffamazione su cosa? Per critica giornalistica, per incapacità nella gestione di una Nazionale che non è andata al Mondiale”.

La nota sul sito di Sportitalia: “La mia è critica giornalistica”

Criscitiello ha anche pubblicato una breve nota sul sito ufficiale di Sportitalia:

“Il presidente Gravina non riconosce la differenza tra critica giornalistica e diffamazione. Non abbiamo nulla da temere. Questa nazionale e la gestione della FIGC è indecente. Chi non ci porta al Mondiale si deve dimettere. Tavecchio si è dimesso e si è beccato tutte le critiche. Gabriele Gravina è ancora lì e prova difendersi nei tribunali. Noi siamo una televisione libera, facciamo un’informazione libera e non abbiamo paura di fare infomazione. La data è il 22 novembre: ci saremo”.

Non è chiara la motivazione specifica alla base della querela per diffamazione presentata dal presidente della FIGC Gravina nei confronti di Criscitiello. Vero è che, nei giorni successivi alle dimissioni di Mancini, il giornalista e conduttore tv si era schierato dalla parte del presidente del Napoli De Laurentiis nella querelle sulla clausola di Spalletti e aveva aspramente criticato, sia in diretta tv, sia negli articoli pubblicati sul sito di Sportitalia, la gestione della Federazione e soprattutto le dimissioni non rassegnate da parte di Gravina dopo la mancata qualificazione mondiale.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...