Virgilio Sport

Cristiano Ronaldo sbotta: "Tradito dallo United". Duro anche con ten Hag

Dopo il silenzio, arrivano le bordate. Accusati i vertici del club e l'allenatore ten Hag. Ora testa al Mondiale, poi risolverà la questione. Citato Sir Ferguson.

Pubblicato:

Dopo essere rimasto in silenzio a lungo, Cristiano Ronaldo ha deciso di parlare. Durissime le accuse al Manchester United e al suo allenatore Erik ten Hag. L’avventura (bis) ai Red Devils si conclude malissimo.

Cristiano Ronaldo non ha dubbi: tradito dal Manchester United

Dopo tante partite trascorse soprattutto in panchina a guardare giocare gli altri, Cristiano Ronaldo ha deciso di esternare i suoi pensieri. Il cinque volte Pallone d’Oro ha attaccato soprattutto il Manchester United, la sua seconda casa.

Hanno provato a mandarmi via, di trasformarmi in un capro espiatorio. Non parlo solo dell’allenatore, ma anche di due/tre dirigenti di alto livello del club. Mi sono sentito tradito da tutti loro. E ho anche sentito che ci sono delle persone che non mi vogliono al Manchester United, non solo quest’anno ma anche nella scorsa stagione”, le sue parole riportate dal The Sun (anticipazione di un’intervista a Piers Morgan che andrà in onda nei prossimi giorni.

CR7, quindi, ha deciso di vuotare il sacco, puntando il dito contro i vertici del Manchester United, rei di averlo messo in una situazione insostenibile: “Sto vivendo il periodo più difficile della mia vita, sia personalmente che professionalmente“.

Sfogo Cristiano Ronaldo, nel mirino l’allenatore ten Hag

Che non ci fosse un grande feeling tra Cristiano Ronaldo e ten Hag si era capito dal primo giorno di lavoro dell’ex allenatore dell’Ajax. Dopo tante parole di circostanza, è arrivata la rottura definitiva.

Il portoghese non ha usato giri di parole per definire il suo rapporto con l’attuale tecnico dei Red Devils: “Non ho rispetto per lui perché lui non ha mostrato rispetto per me. E se non mi mostri rispetto, non avrai mai il mio”, le chiare parole di CR7.

Cristiano Ronaldo: ora il Mondiale poi la resa dei conti

L’ex attaccante, tra le altre, di Real Madrid e Juventus, è stato molto lucido nell’analizzare i suoi prossimi passi. Prima c’è il Mondiale in Qatar. CR7 non vuole solo partecipare ma vuole provare a vincerlo.

Poi, non appena tornerà a Manchester, risolverà, in un modo o nell’altro, la questione. “Lo United non è sulla strada giusta: lo sanno tutti nel club, a cominciare da Sir Alex. Anche i tifosi meritano di sapere la verità”, l’ultima frecciata del quasi ex attaccante del Manchester United. Da capire dove andrà ora. L’MLS lo aspetta.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...