Virgilio Sport

Da leader a colpevole, i milanisti lo scaricano: "Grazie e addio”

Cresce la delusione dei tifosi rossoneri dopo il pareggio con il Bologna: molti chiedono di non rinnovare il contratto di una colonna della squadra

Pubblicato:

Entrato in campo solo nella ripresa, Zlatan Ibrahimovic ha provato a dare la scossa nella gara pareggiata dal Milan contro il Bologna, senza però riuscirvi. Lo svedese ha rimediato solo una brutta ferita alla testa, frutto di uno scontro aereo con il cileno Medel, ma neanche il suo impegno è servito per sottrarlo alle critiche da parte di una buona fetta di tifosi rossoneri. 

Il rinnovo di Ibrahimovic

Quegli stessi tifosi che ora chiedono al Milan di non rinnovare il contratto di Ibrahimovic: secondo la Gazzetta dello Sport, la dirigenza rossonera avrebbe pronto il prolungamento annuale per Ibra con un ingaggio di circa 3 milioni di euro. 

Troppo, secondo alcuni tifosi, per un giocatore che va per i 41 anni e che in questa stagione è stato spesso fermo per infortunio.

Da leader a colpevole 

Il ritorno di Ibra ha segnato la svolta nella storia recente del Milan, accelerando il processo di crescita di un gruppo giovane e incostante, arrivato quest’anno a lottare per lo scudetto.

Nonostante ciò, per molti milanisti il rinnovo sarebbe un errore: per il Milan è giunto il momento di separarsi dallo svedese. 

Tifosi rossoneri perplessi

“Amo Ibra alla follia, ma attenzione ora è un ex giocatore! Lui ha ancora voglia e si vede, ma non riesce più a stare in campo… è letteralmente fermo”, il commento di Marco P. su Facebook. “Mi dispiace vederlo così, ma io credo che si sia reso conto anche lui di non essere più il giocatore di prima”, aggiunge Marco H. Più sprezzante e meno benevolo il commento di Giovanni: “Ibra è tutto fumo e niente arrosto, vada a giocare in Giappone e grazie di tutto”. 

Per Gabriele i problemi sono gli infortuni: “Se dovesse restare, ci vorrebbe un contratto a presenza”. Anche perché, secondo Gianluca, anche l’altro centravanti rossonero è un ultra-trentacinquenne: “Ma si, continuiamo con Ibra e Giroud così l’anno prossimo giocheremo con l’attaccante della Primavera il 90% delle partite”. Per Walter lo svedese è addirittura un freno alle ambizioni del Milan: “Ibra, purtroppo, ci sta costando il campionato! Serviva un’altra punta affidabile e forte. Pazienza”. 

Ivan va sul pratico: “Se rinnoviamo Ibra togliamo posto a un possibile acquisto”. Ma Antonio crede che a fine stagione sarà Zlatan a salutare il Milan e non viceversa: “Ibra proverà a portare l’ultima gioia della sua carriera a casa quest’anno e poi stop. Non è mica stupido”. 

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...