Virgilio Sport

Intervista esclusiva a Fascetti: "Ho capito perché Mancini si è dimesso, Spalletti ha bisogno di auguri"

L'ex tecnico del Bari fa il punto sulla tormentata vicenda legata alla panchina della Nazionale e avanza un'ipotesi sull'addio del tecnico jesino

19-08-2023 11:20

“Questo calcio lo riconosco sempre meno”, Non è difficile sentire considerazioni simili da addetti ai lavori che hanno superato una certa età e non fa eccezione Eugenio Fascetti. A 84 anni l’ex allenatore di Varese, Lazio e Bari (tra le tante dirette) fa fatica a trovare un filo logico esatto nel commentare la telenovela legata alla panchina della Nazionale, tra le dimissioni di Mancini e il tormentone Spalletti con la clausola col Napoli che potrebbe portare tutti in tribunale.

Fascetti fu squalificato per aver offeso Bearzot

Con i ct, del resto, non ha mai avuto percorsi tranquilli. Allenava un Varese-spettacolo quando, dopo la prima fase dei Mondiali ’82 in Spagna, disse: “Mi vergogno di Bearzot”. Così, mentre la sera della finale Italia-Germania le figlie Antonella e Alessandra si abbracciavano davanti alla tv, sua moglie Mirella prima delira: “Mio marito non lavorerà più” , poi sviene. Lui deve accompagnarla in ospedale. E scattano le sanzioni : “Avrei preferito essere deferito subito e non dopo la conquista del Mundial – disse – Io non ho cambiato opinione, resto della mia idea. Anche se mi rendo conto di aver sbagliato nella forma”.

Fascetti ha un’idea sulle dimissioni di Mancini

Il presente ha come protagonisti invece Mancini, la Figc, Spalletti e De Laurentiis

“Le dimissioni di Mancini non mi convincono, c’è qualcosa sotto. Scommetterei che Mancini è venuto a sapere che Gravina aveva già contattato Spalletti e intrecciato rapporti e probabilmente preso accordi. Non me le spiego altrimenti, aveva fatto anche bene vincendo un Europeo poi ha avuto un calo ma perché dimettersi proprio ora?”.

Lo sostituirà Spalletti con la Figc pronta alla guerra legale con De Laurentiis, chi esce peggio da questa vicenda?

“Non saprei dire di chi è la colpa di questa situazione, mi sento molto lontano da queste vicende. Posso solo dire che Spalletti è un tecnico esperto, maturo, giunto al massimo della sua crescita”.

A Napoli ha vinto uno scudetto storico, ma come riuscirà a trasportare i suoi metodi di allenamento maniacali e quotidiani alla nazionale?

“Non si può ovviamente, di sicuro Luciano ha bisogno di tanti auguri”

Europeo a parte l’Italia sta vivendo da tempo un periodo buio: due edizioni dei Mondiali viste in tv…

“Mi sa dire quale è la formazione dell’Italia? Una volta c’erano i blocchi delle big ed era più facile selezionare una nazionale. Oggi poi mancano del tutto gli attaccanti. Non ci sono. Non capisco perchè Immobile in azzurro non riesca ad essere lo stesso implacabile goleador della Lazio, chissà che con un nuovo tecnico e un altro modulo non possa risorgere”.

Sugli oriundi che Mancini ha chiamato spesso e avrebbe continuato a fare che idea si è fatto?

“Le ho già detto che mi sento lontano da questo calcio?”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Inter - Genoa

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...