Virgilio Sport

Europa League, Milan: Pioli recupera le sue stelle ma bocca cucita sul turnover

Il tecnico spiega che Leao, Pulisic e Loftus-Cheek stanno bene, ma non rivela quale formazione scenderà in campo domani contro il Rennes nel ritorno dello spareggio 

Pubblicato:

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

È uno Stefano Pioli abbottonatissimo quello della conferenza stampa che precede il ritorno dello spareggio di Europa League tra il Rennes e il suo Milan, dopo l’andata vinta per 3-0 dai rossoneri. Leao, Pulisic e Loftus-Cheek sono in piena forma, ma il tecnico non si sbilancia su turnover e formazione.

Europa League, Pioli sprona il Milan contro il Rennes

Gioca in difesa Stefano Pioli alla vigilia del ritorno dello spareggio di tra il suo Milan e il Rennes. I rossoneri arrivano in casa dei francesi con un vantaggio di 3-0 conquistato nella gara di andata, ma anche dopo il crollo di Monza in campionato. “La partita di domenica l’abbiamo analizzata lunedì”, le parole di Pioli per liquidare quella gara, poi l’allenatore si focalizza sull’incontro di domani. “Semplice quel che ho detto alla squadra: ci siamo presi un vantaggio, ma la qualificazione non è ancora raggiunta e dobbiamo lavorare bene da squadra”, le sue parole. “Ci aspettiamo che il Rennes proverà a fare qualcosa di diverso, soprattutto un inizio importante – aggiunge poi parlando dell’avversario -. Siamo preparati a questo”.

Europa League, Milan: Pioli recupera Leao, Pulisic e Loftus-Cheek

Dalle indiscrezioni di questi giorni pare che Pioli voglia schierare il Milan titolare nonostante il 3-0 di vantaggio sui francesi. Tra l’altro il tecnico ha pienamente recuperato le sue stelle, Leao, Pulisic e Loftus-Cheek, tutti tornati nelle migliori condizioni. Pioli, però, fa capire che un po’ di turnover potrebbe esserci contro il Rennes. “Non mi piace per niente il termine turnover – spiega Pioli -, ma c’è la gestione di un gruppo che lavora e che dovrà giocare 5 partite in 15 giorni. Le scelte di domenica erano dettate dalla condizione dei giocatori e farò lo stesso per domani e farò lo stesso per l’Atalanta. Come stanno Leao e Pulisic? Stanno tutti bene, abbiamo avuto un giorno in più di riposo giocando domenica e mi sembrano tutti in condizione di giocare”.

Milan, Pioli non bada alle critiche

Pioli, infine, fa spallucce di fronte alle critiche ricevute dal Milan dopo il k.o. col Monza. “Va bene tutto. Lavoriamo per i risultati e quando alleni una grande squadra e non arrivano i risultati vieni criticato. Non è un problema”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...