Virgilio Sport

Europa League, male De Zerbi, Aubameyang ferma l'Ajax: cosa è successo ieri

La prima giornata di Europa League regala gol, emozioni e spettacolo: ok il Rennes dell'ex Roma Matic, il Friburgo e il Liverpool. A segno anche Salah

Pubblicato:

Pietro De Conciliis

Pietro De Conciliis

Giornalista

Giornalista pubblicista e speaker radiofonico, per Virgilio Sport si occupa di calcio con uno sguardo attento e competente sui campionati di Serie B e Serie C

È ormai alle spalle la 1a giornata della fase a gironi dell’Europa League 2023-24. Grande spettacolo nel giovedì di calcio dedicato al prestigioso torneo continentale, con 52 gol segnati in 16 partite. Tra certezze e splendide sorprese, andiamo a riepilogare quanto successo in tutti i gironi, analizzando top e flop di questo turno.

Europa League, stecca il Brighton di De Zerbi. Lezione di Almeyda

All’esordio in una competizione europea, il Brighton di Roberto De Zerbi delude le aspettative e perde in casa contro un AEK Atene tanto frizzante quanto pragmatico. Veloce in contropiede e coriaceo in fase difensiva, la squadra allenata dall’ex Inter e Parma Matias Almeyda annulla parzialmente la fase di possesso dei padroni di casa e beffa la retroguardia biancazzurra con i gol di Sidibe, Gacinovic e Ponce, lesto nel chiudere la pratica dopo i due rigori realizzati da Joao Pedro per il momentaneo 2-2.

Nel post partita, De Zerbi non le ha mandate a dire ai microfoni di Sky Sport, difendendo la prestazione dei suoi e manifestando un po’ di insofferenza rispetto a quanto sottolineato dai media inglesi nei giorni scorsi.

Voi giornalisti spesso ci definite come la squadra da battere, come quelli che devono vincere a tutti i costi la competizione, ma oggi è stato per tanti l’esordio in una competizione europea, non solo per il club.

Penso che abbiamo fatto una buona partita, anche se siamo stati un po’ sfortunati soprattutto sull’occasione del secondo gol dell’AEK. Non mi piace parlare di sfortuna, ma ci è mancato qualcosa in quella circostanza e poi nel finale abbiamo preso questo contropiede e siamo stati puniti.

Leverkusen a valanga, bene Rennes e Liverpool

Il Bayer Leverkusen di Xabi Alonso è davvero un bel vedere. L’ex centrocampista della nazionale spagnola, accostato con forza alla panchina del Real Madrid in vista dell’addio di Carlo Ancelotti, ha dato vita ad una squadra che disegna calcio, difendendo la sua propensione offensiva senza perdere equilibrio.

Al di là del valore dell’avversario, il roboante 4-0 contro gli svedesi dell’Hacken conferma quanto di buono fatto in estate dal tecnico nato a Tolosa.

Può sorridere il Rennes di Genesio e dell’ex Roma Nemanja Matic, capace di rifilare un secco 3-0 al Maccabi Haifa. I francesi mettono subito le cose in chiaro nel gruppo F, dove il Villarreal ha già iniziato a zoppicare contro un buon Panathinaikos. Fa il suo il Liverpool di Klopp, corsaro sul campo degli austriaci del LASK. A segno Diaz, Nunez e Salah.

Ajax-Marsiglia, partita folle ad Amsterdam. Olympiacos beffato

Partita veramente folle all’Amsterdam Arena. Ajax in vantaggio di due reti al 20′ del primo tempo, prima dell’immediata rimonta dell’Olympique Marsiglia, trascinata da un super Pierre-Emerick Aubameyang, autore di una doppietta che vale il 3-3 finale nella ripresa. I lancieri, infatti, erano riusciti a riportarsi avanti grazie alla rete di Taylor, senza però fare i conti con l’ex Arsenal e Borussia Dortmund.

C’è della follia anche tra le mura del Pireo, dove Olympiacos e Friburgo si sono sfidate a viso aperto, ribattendo colpo su colpo in un clima infernale. Greci duri a morire, ma i tedeschi hanno dimostrato di avere sempre il pallino del gioco tra le mani, anche prima del gol partita di Philipp, arrivato al minuto 86. Sarà corsa a tre con il West Ham per il primato nel raggruppamento.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...