Virgilio Sport

F1, Charles Leclerc e quel successo speciale con la Ferrari

L'alfiere della Ferrari ha vinto tre Gran Premi nel 2022, tutti con un sapore particolare, ma uno soprattutto lo rende ancora oggi felice

Pubblicato:

Partito alla grandissima, come del resto tutta la Ferrari, Charles Leclerc nel 2022 gradatamente ha dovuto lasciare spazio a Max Verstappen nella corsa per il titolo, con una Rossa che ha palesato problemi di affidabilità in gara. Nel 2023 ci riproverà, questo è certo, ma intanto si guarda indietro e sceglie il successo più bello dell’ultimo Mondiale, dopo una dura lotta tra due circuiti.

Leclerc, i tre sigilli del 2022

Dopo le prime tre gare dell’ultimo campionato del mondo di F1, Leclerc era in fuga e a Maranello sognavano di rimettere le mani su un Mondiale che ora continua a mancare da molto tempo. E dire che l’alba era stata luminosissima, in Bahrain, con il pilota del Principato che aveva preceduto il compagno di squadra Carlos Sainz. Gara che aveva visto abdicare una dopo l’altra le due Red Bull, costrette al ritiro. Anche un mese dopo in Australia la Ferrari aveva dato la zampata giusta sempre con Leclerc. C’era di che stropicciarsi mani e occhi, insomma. Il vero capolavoro, però, forse è stato in Austria, quando Charles ha superato tre volte in pista Verstappen, prima di resistere al suo tentativo di riprendere il comando della corsa, anche a causa di un problema all’acceleratore sulla Rossa.

Leclerc: “Questa è stata la mia vittoria più bella”

Leclerc ha idealmente ripercorso tutta l’ultima stagione per scegliere il successo per lui più bello, più sentito, più emozionante: “Quest’anno probabilmente sono indeciso tra Bahrain e Austria. Il Gp d’Austria è stato molto speciale perché venivamo da alcune gare piuttosto difficili e tornare davanti a tutti è stato bello, ma il Bahrain è stato probabilmente il massimo perché la doppietta con Carlos è stata fantastica dopo due anni che non provavo quelle sensazioni”. E ha dato l’impressione che la Ferrari avesse finalmente rimesso le ali sotto le ruote.

Leclerc, il digiuno lungo tre anni

Prima di vincere in Bahrain, Leclerc era stato a lungo a dieta di successi. L’ultima affermazione risaliva infatti al Gran Premio d’Italia del 2019, appena sette giorni dopo il suo primo successo in Formula Uno a Spa. Nel periodo di magra, il monegasco era andato vicino alla vittoria nello stesso anno a Singapore e nel 2021 a casa sua, a Monaco, era stato costretto al ritiro ancor prima del via quando, nelle qualifiche, aveva stampato il miglior tempo per una pole position che su quel tracciato vuol dire tantissimo.

Tra un anno, Leclerc spera di poter scegliere tra ancora più vittorie la più bella, magari quella che gli assicurerà non solo il successo di un Gp. Ma è ancora presto per parlarne. La Red Bull parte favorita anche quest’anno, poi c’è il desiderio di riscatto della Mercedes con Hamilton e Russell. E altre varie ed eventuali. La Ferrari sta lavorando in silenzio per presentarsi al via con la macchina più competitiva possibile.

F1, Charles Leclerc e quel successo speciale con la Ferrari Fonte: Getty Images

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Napoli - Frosinone
Sassuolo - Milan
Udinese - Roma
Inter - Cagliari
SERIE B:
Venezia - Brescia

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...