Virgilio Sport

F1, Domenicali: "Leclerc deve essere leader in Ferrari"

Il CEO della F1, Stefano Domenicali, ha spiegato il ruolo che deve avere Leclerc.

Pubblicato:

Stefano Domenicali, attuale Amministratore Delegato della Formula 1 ed ex Team Principal della Ferrari, ha dato la sua opinione in merito alla prima gara stagionale di Leclerc e della scuderia del Cavallino.

F1, Domenicali e l’inizio in salita per Leclerc e la Ferrari

Nelle prime tre gare dello scorso anno, Charles Leclerc aveva vinto due delle prime tre gare del campionato, ed a fine anno era giunto secondo in classifica piloti, staccato di ben 146 punti da Max Verstappen. L’esordio stagionale per il monegasco è iniziato in maniera tutt’altro che positiva, con il ritiro a causa di problemi alla power unit che gli ha pregiudicato la possibilità di salire sul terzo gradino più alto del podio. L’annata 2023 è appena iniziata e per rincorrere la Red Bull Leclerc chiede una monoposto che sia competitiva come quella in mano al campione iridato in carica. Dai primi indizi, però, la SF-23 non lo sembra essere così tanto.

F1, la confusione in Ferrari tra Vasseur, Vigna e Leclerc

Leclerc sta vivendo in maniera abbastanza tesa la situazione che si sta registrando in casa Ferrari, con l’atmosfera interna al gruppo che pare diventata piuttosto pesante dalla querelle tra Vigna e Vasseur. Il francese sapeva a cosa andava incontro accettando il ruolo di team principal. Tuttavia ora vorrebbe più libertà rispetto alla competenza limitata che gli impone il CEO ferrarista. In tutto ciò si inserisce una monoposto che al momento non pare godere dei favori del pronostico. Sia Leclerc, sia la Ferrari possono dare filo da torcere alla Red Bull, e questo non è solo un problema tra il Cavallino ed il team austriaco, ma principalmente di tutta la F1. Stefano Domenicali ha quindi consigliato a Leclerc di diventare trascinatore del team.

F1, Domenicali: “Leclerc deve essere un leader”

“Un grande pilota deve essere un punto di riferimento della squadra. Sono anni importanti per lui, deve pretendere una vettura competitiva ed evitare gli errori“, spiega Stefano Domenicali, team principal della Ferrari negli anni in cui la prima guida del Cavallino era Fernando Alonso. Se la Ferrari vince, la Formula 1 è felice – ha aggiunto l’italiano, riconoscendo l’importanza del brand del Cavallino – ma oggi la competizione è molto più dura. È diverso l’approccio, dire ‘siamo la Ferrari’ non basta più. I vertici dell’azienda hanno fatto scelte che daranno i loro frutti, l’importante è non farsi prendere dall’emotività”. Infine il Capo del Circus ha invitato tutti a ripensare proprio a quanto successo lo scorso anno prima di dare per già consegnato al vincitore questo mondiale: “Nel 2022 la Ferrari dopo tre Gran premi aveva una cinquantina di punti di vantaggio, Verstappen diceva ‘game over’, il campionato sembrava finito. Poi sappiamo che ha fatto la Red Bull”.

F1, Domenicali: "Leclerc deve essere leader in Ferrari" Fonte: Getty Images

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...