Virgilio Sport

F1 rivoluzione Ferrari: Cardile in Aston Martin, Serra al suo posto poi Newey. Briatore tenta il colpo Sainz

Pronta l'ennesima rivoluzione tecnica in casa Ferrari: Enrico Cardile ha accettato la corte di Aston Martin, Vasseur lo sostituirà con Loic Serra in attesa di Newey. Mercato piloti: Briatore piomba su Sainz

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Nel day-after il Gp di Spagna si paventa l’ennesima rivoluzione in casa Ferrari. Rumors delle ultime ore danno in uscita Enrico Cardile responsabile aerodinamico verso l’Aston Martin con la conseguente promozione interna di Loic Serra in attesa del sì di Adrian Newey. Novità anche sul fronte del mercato piloti con l’avvento di Flavio Briatore che si è messo subito al lavoro. Il manager starebbe tentando il colpo Carlos Sainz prima regalo per il suo nuovo ruolo esecutivo in Alpine.

Ferrari, ennesima rivoluzione Vasseur: valzer Cardile e Loic Serra

La Formula 1 va veloce, sempre e comunque. Non solo in pista. Nemmeno il tempo di metabolizzare il Gran Premio di Spagna che il circus si prepara a uno dei tanti back to back di questa estate col Gp d’Austria. Ma anche il mercato piloti e tecnici resta sempre acceso. Accesissimo.

Secondo quanto riportato da formu1a.uno, Enrico Cardile, il direttore tecnico del team di Maranello, una vita in Ferrari, avrebbe accettato l’offerta di Aston Martin dopo alcune importanti call che lo hanno convinto a passare nel team di Lawrence Stroll che vuole definitivamente fare il salto di qualità e che ha cercato in questi giorni di convincere anche Adrian Newey.
Fred Vasseur avrebbe già in casa la soluzione all’addio di Cardile. Si tratta di Löic Serra, forte ingegnere proveniente dalla Mercedes da poco annunciato in Ferrari insieme a Jerome D’Ambrosio e che, sempre secondo il portale specializzato, entrando in Ferrari dall’1 ottobre raccoglierà il testimone da Enrico Cardile, occupandosi sia della monoposto 2025 che soprattutto della prima della prossima rivoluzione regolamentare, ossia la 2026.

Ferrari: prima Serra poi Newey, il piano di Vasseur

L’obiettivo della Ferrari resta sempre Adrian Newey. L’oramai ex Red Bull diventerà un free agent dopo il primo trimestre del 2025, a conclusione del periodo di gardening col team angoaustriaco dove ha operato dal 2006, supervisionando la progettazione di sette monoposto che hanno vinto il Mondiale, sei delle quali hanno fatto doppietta piloti-costruttori. Numeri che potrebbero crescere ancora quest’anno se come sembra Verstappen porterà a casa un altro alloro iridato.

Le voci sul suo futuro si susseguono da tempo. Adrian Newey ha firmato per la Ferrari a Monacoaveva scritto la BBC a inizio mese, il Daily Mail addirittura lo aveva scritto un paio di settimana prima. Eppure Williams e Aston Martin continuano a fare una corte serrata al genio inglese dell’aerodinamica che settimana scorsa avrebbe visitato gli stabilimenti del team di Stroll pronto a ricoprirlo di ponti d’oro.

L’offerta di Maranello resta comunque la più allettante a livello generale perchè permetterebbe a Newey di coronare un po’ il sogno di tutti nel mondo della F1, lavorare per la Ferrari che ha scritto la storia dell’automobilismo e poterlo fare al fianco di un’altra leggenda come Lewis Hamilton che il prossimo anno si vestirà di rosso.

Fonte: Imago

F1, mercato piloti: Briatore tenta subito il colpo Sainz in Alpine

“E se Flavio si regalasse il colpo Sainz? La buttiamo lì…”

Per una volta ci autocitiamo. La frase è presa dalle pagelle del Gran Premio di Spagna. Più frutto della logica che di una voce vera di mercato. Che però si sta concretizzando in queste ore. Nella giornata di venerdì Flavio Briatore è stato ufficializzato dirigente esecutivo di Alpine tornando in pianta stabile in F1 dopo lo scandalo del crashgate.

La scuderia ha risposto in pista portando entrambe le monoposto di Gasly e Ocon in zona punti. Un trend positivo cominciato già prima dell’arrivo ufficiale di Briatore e che ha cambiato in corsa l’inizio pessimo di stagione del team francese. Che a questo punto potrebbe diventare una buona meta per un pilota in cerca di una chance importante.

Ecco perchè nel giro di poche ore Alpine sarebbe diventata una candidata ideale per Carlos Sainz. Briatore si è messo subito al lavoro, Alpine tratta con Mercedes la fornitura Mercedes, il know how come dimostrato dal cambio di trend delle ultime gare è importante e con Briatore anche il management diventa di livello. Ci sono tutti gli ingredienti per renderla appetibile.

La Williams resta in pole per Sainz, sia chiaro, l’annuncio dello spagnolo è pronto da tempo col team di Groove pronto a garantire allo spagnolo l’opzione di uscita nel caso di scarsa competitività o di opportunità migliori. Ma ripetiamo, con Briatore di mezzo non si è sicuri di nulla. Come dimostra il conciliabolo con papà Sainz nel paddock di Barcellona.

Fonte: Imago

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...