,,
Virgilio Sport SPORT

Gp Canada pagelle: Vettel la penalità è severa e grida vendetta

La cronaca giro per giro del settimo gran premio della stagione 2019 della Formula Uno

Una grande sfida decisa al Var della Formula 1. Così si è deciso il Gran Premio del Canada di Formula 1 con i commissari di gara che hanno penalizzato Vettel, vincitore al traguardo, per manovra scorretta al giro 48, quando il tedesco ha chiuso Hamilton rientrando da un lungo in chicane in piena battaglia. Decisione che farà discutere ma intanto Hamilton si prende l’ennesima vittoria stagionale pur arrivando dietro Vettel che non la prende bene. Terzo Charles Leclerc con l’altra Ferrari. Quarto l’anonimo Bottas con Mercedes davanti a Verstappen e poi le Reanult di Ricciardo e Hulkenberg. A punti Gasly, Stroll e Kvyat.

GRAN PREMIO DEL CANADA ordine d’arrivo (70 giri): 1. Hamilton; 2. Vettel (primo al traguardo ma penalizzato di 5″ per scorrettezza al giro 48); 3. Leclerc; 4. Bottas; 5. Verstappen; 6. Ricciardo; 7. Hulkenberg; 8. Gasly; 9. Stroll; 10. Kvyat

Gp Canada pagelle da Montreal

Voto Zero ai commissari di gara che hanno rovinato la gara forse più bella dell’anno per intensità con 70 giri o quasi su ritmo da qualifica e soprattutto la sfida corpo a corpo tra Vettel ed Hamilton voto 9 per il ritmo sempre indiavolato costringendo all’errore Seb in quello che dovrebbe essere uno sport al limite e non una passeggiata domenicale. Vettel si prende voto 10- per la gara e per il week end che lo ha rilanciato, paga caro decisamente troppo una piccola sbavatura con una punizione estrema. Leclerc voto 8, capisce che non può competere per la vittoria e resta a guardare da lontano tenendosi il podio. Tiratina d’orecchie alla Ferrari voto 6 complessivo che poteva provare l’undercut con Leclerc su Hamilton per dare a Vettel un po’ di ossigeno in più, errore grave. Ricciardo voto 8 perchè finalmente fa vedere il suo grande valore su una Renault in crescendo. Male Bottas voto 5 che da quando è diventato il vero challenge per il Mondiale è tornato quello opaco dello scorso anno.

BANDIERA A SCACCHI: Vettel taglia il traguardo ma VINCE LEWIS HAMILTON davanti al tedesco della Ferrari penalizzato di 5″ per manovra scorretta che farà discutere. Podio completato dall’altra Ferrari di Leclerc. Ci saranno polemiche.

GIRO VELOCE DI BOTTAS con gomme morbide, punto per lui

INIZIA ULTIMO GIRO: Hamilton arriva ancora alle spalle di Vettel

giro 68: Bottas ai box per mettere gomme morbide e fare il giro veloce. Intanto Stroll passa Sainz superato pure da Kvyat

giro 67: Vettel deve stare attento perchè Leclerc a 7″ potrebbe soffiargli la seconda posizione

ULTIMI 5 GIRI Vettel sempre con un secondo davanti a Hamilton e 4″ di fatti da recuperare

giro 64: intorno al secondo di distacco tra Vettel e Hamilton. Il tedesco ricordiamo ha 5″ di penalità, quindi di fatto 2°

giro 63: giro veloce ribadito da Leclerc che per ora si prende il punto addizionale

giro 61: niente da fare Vettel non guadagna, anzi perde da Hamilton che è a 1″5 in pista

giro 60: tutta la rabbia di Vettel nel team radio: “Dove potevo andare io dopo essere andato sull’erba?!?!?”

giro 59: Vettel ha 2″5 su Hamilton ma con 5″ di penalità

CLAMOROSO! Incredibile svolta del Gran Premio del Canada, punita la manovra del tedesco della Ferrari che dopo aver fatto un lungo in chicane ha stretto un po’ Hamilton al muro. La direzione corsa ha deciso di penalizzare di 5″ il tedesco sul tempo di arrivo

giro 57: VETTEL PENALIZZATO DI 5 SECONDI!!!

giro 56: ce ne siamo quasi dimenticati ma 3° c’è l’altra Ferrari di Leclerc staccata di 10″ dai primi due

giro 55: Hamilton sta forse facendo respirare le gomme anche lui in attesa di una decisione su Vettel. Distacco 1″5

giro 54: Bottas si riprende il giro veloce e il punto

giro 53: Verstappen passa facile anche Ricciardo ed è 5°

GIRO VELOCE DI VETTEL!

giro 52: bloccaggio dell’anteriore sinistra di Hamilton che perde un po’ di contatto da Vettel

giro 51: Verstappen supera Hulkbenrg ed è 6°

giro 50: infatti arriva la comunicazione VETTEL IS UNDER INVESTIGATION

giro 49: ci potrebbe essere un’indagine su come Vettel ha difeso la sua posizione stringendo Hamilton dopo aver fatto il lungo

giro 48: Verstappen ai box, mette ora gomma gialla

giro 47: DRITTO DI VETTEL IN CHICANE MA RESTA DAVANTI!

giro 46: Hamilton è tornato nei tubi di scarico della Ferrari, è in zona drs

giro 45: Bottas si migliora, resta suo il giro veloce e il punto addizionale

giro 44: giro più veloce di Bottas che dopo essersi liberato di Ricciardo sta volando

giro 43: Hamilton però ritorna sotto la Ferrari

giro 42: finalmente Vettel giro veloce risponde agli attacchi di Hamilton

giro 41: Hamilton va lungo in frenata e perde un po’ il contatto dal tedesco della Ferrari

giro 40: Hamilton è nei tubi di scarico della Ferrari di Vettel

giro 39: arriva il sorpasso di Bottas con tanta fatica su Ricciardo

giro 38: Hamilton è a soli 2 secondi da Vettel

giro 37: grande difesa di Ricciardo su Bottas

giro 36: Leclerc con gomma nuova svernicia Verstappen senza problemi e torna sul podio

giro 35: giro veloce di Hamilton a 3″ da Vettel, intanto in lotta Ricciardo e Bottas

giro 34: Vettel è tornato in testa ma Hamilton sta ringhiando dietro di lui

giro 33: Leclerc finalmente ai box, rientra dietro Verstappen

giro 32: Hamilton ha recuperato un po’ di margine da Vettel

giro 31: non si ferma ancora Leclerc

giro 30: si ferma Bottas che rientra dietro Ricciardo

TESTACODA DI GIOVINAZZI che riparte

giro 29: con due giri Vettel ha un vantaggio di 5 secondi su Hamilton

giro 28: ovviamente giro velocissimo di Vettel

giro 28: si ferma Hamilton, Leclerc in testa

giro 28: Vettel spinge come un dannato come nuove dure

giro 27: Hamilton resta ancora in pista come Leclerc

giro 26: si ferma Vettel! Hamilton in testa, poi Leclerc e Seb 3°

giro 25: continua Vettel e anche gli altri, non si ferma nessuno nonostante il grande caldo

giro 24: Hamilton si è avvicinato ancora a Vettel, è solo 1″6 il distacco

giro 23: per la prima volta Lelcerc scende sotto i 3″ da Hamilton

giro 22: tutti stanno aspettando il momento del pit stop dei primi 3 soprattutto per capire chi proverà l’undercut

giro 21: Leclerc firma ancora il giro veloce anche se è distante da Hamilton ogni tanto piazza un gran tempo

giro 20: team radio per le due Ferrari: “Passiamo al piano B” chissà cosa vogliono dire?

giro 19: risposta di Vettel che rifila tre decimi all’inglese

giro 18: Hamilton ha recuperato tanto su Vettel in questo giro ed è a 1″8 dal tedesco

giro 17: giro veloce di Leclerc mentre Giovinazzi autografa di striscio il muro dei campioni per fortuna senza conseguenze

giro 16: ecco, si ferma Hulkenberg

giro 15: i primi 6 non hanno ancora cambiato gomme, e oggi fa caldissimo

giro 14: Giovinazzi intanto è 10°. sarebbe a punti ma è ancora lunga

giro 13: Ricciardo è già 7° con gomme nuove

giro 12: Vettel ha sempre 2″ su Hamilton; Leclerc è a 4″ da Hamilton

giro 11: a parte i primi, quasi tutti hanno cambiato gomme. Vettel, Hamilton e Leclerc continuano la corsa

giro 10: non ci sono interventi per l’incidente di Norris, ci sono le bandiere gialle ma nessuna SC o VSC. Vettel resta davanti a tutti

INCIDENTE PER NORRIS ha ceduto la sospensione posteriore sinistra della sua McLaren

giro 8: Ricciardo ai box

giro 7: Gasly si ferma già per il suo pit stop e mette la gomme dura

giro 6: Verstappen affianca e supera la McLaren di Lando Norris, è 8° l’olandese Red Bull

giro 5: Vettel si riprende il giro veloce, ha 2 secondi su Hamilton che a sua volta ha 2 secondi su Leclerc

giro 4: giro più veloce di Leclerc ma inezie rispetto ai primi due

giro 3: difficoltà per Bottas e Verstappen che sono i big attesi alla rimonta con l’olandese che ha montato le gomme dure essendo rimasto fuori dalla Q3

giro 2: Vettel subito giro veloce a distanziare Hamilton e Lelcerc

giro 1: passano tutti nell’ordine di start alla griglia di partenza, Bottas ha perso una posizione, 7°

PARTITI!!! Vettel tiene la prima posizione, con Hamilton che non viene impensierito da Leclerc, posizioni invariate!

Cominciato il giro di formazione, con qualche brivido per Hamilton partito lentissimo ma poi ha ripreso la sua posizione. Tra un po’ sarà bagarre!

Manca oramai poco, sale l’adrenalina in pista e a casa, i cuori rosso Ferrari cominciano a battere più forti

Dalla griglia di partenza (10 minuti allo start) Mattia Binotto team principal Ferrari: “Sarà una gara lunga, per tutti, dobbiamo restare concentrati fino all’ultimo giro”

A venti minuti dal via del Gran Premio del Canada diamo uno sguardo alla griglia di partenza aggiornata

1 Sebastian Vettel (Ferrari)
2 Lewis Hamilton (Mercedes)
3 Charles Leclerc (Ferrari)
4 Daniel Ricciardo (Renault)
5 Pierre Gasly (Red Bull)
6 Valtteri Bottas (Mercedes)
7 Nico Hulkenberg (Renault)
8 Lando Norris (McLaren)
9 Max Verstappen (Red Bull)
10 Daniil Kvyat (Toro Rosso)
11 Carlos Sainz (McLaren) *penalizzato di tre posizioni
12 Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo)
13 Alexander Albon (Toro Rosso)
14 Romain Grosjean (Haas)
15 Sergio Perez (Racing Point)
16 Kimi Raikkonen (Alfa Romeo)
17 Lance Stroll (Racing Point)
18 George Russell (Williams)
19 Robert Kubica (Williams)
20 Kevin Magnussen (Haas) *partirà dalla pit-lane

Manca mezz’ora allo start, pit lane aperta con le monoposto che stanno facendo i vari out lap per poi schierarsi sulla griglia di partenza. Ricordiamo che Magnussen che ieri ha picchiato nel cosiddetto “muro dei campioni” partirà dalla pit lane. Guadagnano una posizione quindi Verstappen (9°) ma anche il nostro Giovinazzi (12°)

Ultim’ora da Montreal dove la Mercedes di Hamilton ha avuto un problema idraulico nella mattinata canadese che però sembra essere stato risolto e senza nessuna penalizzazione per il campione del mondo che partirà regolarmente al fianco di Vettel in prima fila.

Manca meno di un’ora alla partenza del Gp Canada, sarà sfida Vettel – Hamilton allo start con i due campioni che tornano in prima fila e soprattutto la Ferrari finalmente in pole col tedesco che si è sfogato nel post qualifiche.

Amici sportivi di Virgilio benvenuti alla diretta Live del Gran Premio del Canada, settimo appuntamento del calendario del Mondiale di F1 2019. La Ferrari sogna con Sebastian Vettel che parte in pole position a Montreal. La prima pole della stagione per il tedesco, seconda per le rosse, battendo finalmente la Mercedes di Lewis Hamilton, che gli partirà affianco in prima fila. In terza posizione l’altra rossa di Charles Leclerc davanti a un ottimo Daniel Ricciardo con la Renault. Solo sesto Bottas con l’altra Mercedes. Sfortunato Max Verstappen tagliato fuori in Q2 a causa del botto al muro dei campioni di Magnussen che con conseguente bandiera rossa e giro abortito: l’olandese partirà 9°. Bene Antonio Giovinazzi 12° per una volta meglio del compagno di Alfa Romeo Kimi Raikkonen (16°).

Gp Canada a Montreal: così il Mondiale di F1

Dopo la vittoria di Montecarlo, la leadership in classifica piloti di Lewis Hamilton è sempre più marcata con 137 punti, davanti al compagno di scuderia Valtteri Bottas con 120 punti. Le Ferrari annaspano. Il secondo posto di Vettel nell’ultimo gp – giunto grazie alla penalizzazione di Verstappen – ha ridato se non altro un po’ di morale, mentre LeClerc continua a non brillare inanellando prestazioni contraddittorie. In classifica piloti Vettel adesso è terzo con 82 punti, il monegasco quinto con 57 punti. In classifica piloti le Mercedes hanno fatto il vuoto con 257 punti avendo vinto tutti i gp fin qui disputati, le Rosse sono a 139 punti: un distacco già abissale che testimonia lo strapotere delle Frecce d’argento – e il notevole ritardo di Maranello – in questa stagione. La Ferrari può avere chances di vittoria nel gp del Canada?

Caratteristiche del gp di Montreal in Canada

Il gp del Canada si disputa sul tracciato di Montreal. Il circuito è stato realizzato sull’isola artificiale di Notre Dame. E’ lungo 4361 metri e sono previsti 68 giri. Il tracciato ha 14 curve, poche delle quali sono considerate lente. Per questo la Ferrari potrebbe trovarcisi a proprio agio. Il gp del Canada è considerato un tracciato “stop and go” nel senso che interrompe spesso il ritmo costringendo a continue frenate, per cui sono proprio i freni e la loro usura ad avere un ruolo cruciale. Il carico aerodinamico è di medio livello. Attenzione anche all’asfalto che evolve in modo significativo durante la gara e alle condizioni meteo piuttosto mutevoli. Ci sono 4 rettilinei veloci, 2 curve lente e almeno 3 punti in cui i sorpassi sono fattibili. Altra caratteristica di questo tracciato è la scarsità delle vie di fuga per cui in caso di incidente si rende necessario l’ingresso della safety car. Per quanto riguarda le gomme, la Pirelli ha portato in Canada le 3 mescole più soft. Si prevede un degrado piuttosto contenuto, specialmente sul posteriore che potrebbe tendere al surriscaldamento. Tutti i team hanno optato per un largo utilizzo di mescola C5.

VIRGILIO SPORT | 09-06-2019 19:00

Gp Canada pagelle: Vettel la penalità è severa e grida vendetta Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...