,,
Virgilio Sport SPORT

F1, la Ferrari sbaglia tutto: Leclerc, Sainz e Binotto delusi

Le reazioni dalla scuderia di Maranello dopo il deludente Gran Premio di Portogallo.

Passo indietro per la Ferrari nel Gran Premio di Portogallo. Charles Leclerc è arrivato sesto dietro alla McLaren di Lando Norris, Carlos Sainz è finito addirittura fuori dalla zona punti. “Siamo delusi da questa gara, volevamo un risultato migliore. La pista sulla carta poteva favorirci rispetto agli avversari diretti, non è stato così”, queste le parole del team principal Mattia Binotto, che procede con la sua disamina.

“Sabato non siamo stati perfetti in qualifica con Leclerc. Oggi Sainz era veloce quanto Norris nel primo stint, poi abbiamo voluto tentare un undercut che non ha funzionato, anzi l’ha messo in difficoltà. Ha dovuto spingere troppo con le gomme medie ed è finito fuori dai punti, non è il risultato che speravamo. Sbaglio di strategia? Più l’ambizione di volere superare Norris già a quel punto, quando invece bisognava essere più pazienti”.

Leclerc ha fatto mea culpa, soprattutto per la sua prestazione di sabato: “Non sono stato bravo questo weekend, ma sono contento di come ho guidato oggi. Ho dovuto recuperare quello che non ho fatto ieri ed è colpa mia. Se guardiamo la gara di oggi sono contento, non potevo fare di più, se guardiamo al weekend non lo sono. Colpa mia se non siamo quinti, avevamo il potenziale per farlo. Dobbiamo capire cosa è successo con le gomme medie, anche Carlos Sainz ha fatto fatica nel secondo stint, dobbiamo capire cosa è successo”.

Lo spagnolo, fuori dalla zona punti, è di certo il più scontento: “La partenza è stata buona, tutto andava bene fino al giro 24, quando ho messo la media per provare a fare l’undercut su Norris. Però abbiamo subito iniziato a soffrire di problemi legati al graining e mancava ancora una vita alla fine della gara. Ho spinto tantissimo per provare a sorpassare Lando, ma da lì in poi non c’è stato più niente da fare. Troppo graining e troppo sottosterzo, così siamo finiti indietro”.

“Avevamo tutti gli ingredienti per arrivare tra i primi cinque, il passo durante il weekend c’era. Però abbiamo sbagliato tutti i momenti importanti e dobbiamo imparare da questi errori. Bisogna capire cosa è stato sbagliato per tornare più forti, in maniera tale da comprendere al meglio la macchina e il feeling con essa”.

OMNISPORT | 02-05-2021 21:35

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...