Virgilio Sport

F1, Leclerc è incredulo: "Oh mio Dio!". Team radio Gp Qatar: la gioia di Max, le accuse Hamilton-Russell, la resa di Sargeant

Il Gran Premio del Qatar 2023 visto anzi "sentito" attraverso i team radio dei vari piloti con i muretti box: dall'esclamazione di Leclerc, alla diatriba tra i piloti Mercedes dopo il botto al via fino alla sofferenza di Sargeant senza dimenticare la gioia di Verstappen tricampione

09-10-2023 12:21

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Il Gran Premio del Qatar andrà in archivio come una gara atipica, corsa in situazione estrema per tutti i piloti. Ma è stato anche il week end che ha regalato a Max Verstappen il 3° titolo mondiale della sua carriera, peraltro consecutivo. In casa Ferrari poco da dire, gara anonima di un Leclerc che ha lottato come un leone contro l’usura delle gomme con Sainz rimasto appiedato dalla sua SF-23 ancora prima del via.

C’è stato anche il crash al via in casa Mercedes tra Hamilton e Russell e poi tutta la sofferenza dei piloti alle prese col caldo soffocante e l’umidità di Losail. Tutto o quasi emerso durante la gara nei vari team radio che vi riproponiamo nella nostra solita carrellata.

Team radio, Verstappen è campione: la gioia di Max


Doveroso fare un passo indietro al sabato della Sprint Race che ha laureato per la terza volta campione del Mondo Max Verstappen che ha ovviamente festeggiato appena tagliato il traguardo nel team radio col suo ingegnere di pista Gianpiero Lambiase che gli ha detto espressamente: “Sei campione del mondo, stai facendo la storia!” e poi gli ha ricordato tutti i 3-volte campioni da lui raggiunti: Senna, Piquet, Lauda e Stewart. Risposta serafica di SuperMax: “Non male come compagnia…” salvo poi ringraziare tutto il team Red Bull per un anno straordinario.

Gp Qatar, team radio Ferrari – Leclerc: “Oh mio Dio”

Non facilissimo il week end delle Ferrari. Partito con una battuta di Carlos Sainz al venerdi, proprio via radio, ricordando le abilità del padre campione di rally ideali su tanta sabbia in pista, si è rivelato ben presto ostico più del previsto. La Sprint Race in difesa con gomme sfatte, il ritiro prima del via dello stesso Sainz tradito dalla sua SF-23 e poi la gara tutta grinta di Charles Leclerc che non è andato però oltre il 5° posto.

Proprio il ferrarista si è sorpreso abbondantemente del suo ritardo dai competitor, Mercedes in pista col solo Russell che lo ha rimontato dopo l’incidente con Hamilton al via, e le due McLaren finite sul podio. Non a caso quando tagliato il traguardo chiede il ritardo da Piastri e Norris, Leclerc resta stupito oltremodo del gap ed impresa per un attimo.

  • Leclerc: “Qual’è il gap dalle McLaren?”
  • Xavi Marcos: “33 secondi”
  • Leclerc: “Oh mio Dio!
  • Leclerc: “Dai continuiamo a spingere”
  • Xavi Marcos: “Comunque un buon lavoro”

Gp Qatar in condizioni proibitive: la sofferenza di Sargeant

Il caldo e l’umidità di Losail hanno messo a dura prova i piloti. A pagarne le conseguenze maggiori è stato Logan Sargeant. Il pilota della Williams, già debilitato da una leggera influenza, non è riuscito a sopportare lo stress fisico e lo sforzo di una gara così dura e già dopo metà corsa ha dato segni di cedimento.


Il suo team radio e dialogo col box Williams è stato abbastanza toccante ed è poi sfociato con il ritiro del pilota americano al giro 43 dei 57 previsti.

  • Sargeant: “Non mi sento per niente bene”
  • James Vowles (ingegnere di pista): “Torna dentro. L’importante è che ci prendiamo cura di te”
  • Sargeant (dopo pochi giri di nuovo): “Non mi sento bene”
  • James Vowles: “Ci ritiriamo? Scegli tu, è una scelta tua. Non c’è nessuna vergogna a ritirarsi“
  • Sargeant: “Devo fermarmi. Mi dispiace davvero”
  • James Vowles: “Tutto ok, non preoccuparti”

Mercedes, incidente Russell-Hamilton: interviene Toto Wolff al telefono

Abbastanza particolare l’incidente al via che ha coinvolto le due Mercedes che partivano per lottare sulla carta per il podio al pari con la McLaren. Hamilton con gomme soft, unico tra i primi, ha cercato di prendersi subito il vantaggio del grip migliore ma ha stretto troppo, come poi ammetterà, alla prima curva toccandosi inevitabilmente con Russell. Il 7 volte campione ha avuto la peggio, l’altro inglesino invece è finito in fondo al gruppo autore poi di una rimonta che lo ha portato al 4° posto.

Al primo team radio dopo il botto Lewis ha incolpato subito Russell: “Sono stato messo fuori dal mio compagno di squadra”. Lo stesso George in pista ha cominciato a dubitare della sua posizione: “Mi dispiace, stavo guardando davanti a me e non ho visto Lewis arrivare”. Ma visto che Russell continuava a recriminare sul proprio comportamento “autodannandosi” nel team radio col muretto Mercedes si è “aperto” Toto Wolff via telefono visto che non era presente a Losail come a Suzuka: “Basta George, pensa alla gara adesso!”. Sarà poi Lewis Hamilton a chiudere il caso a fine gara con le sue dichiarazioni.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Udinese - Salernitana
Monza - Roma
Torino - Fiorentina
SERIE B:
Brescia - Palermo
Sudtirol - Lecco
Ternana - Parma

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...