Virgilio Sport

F1: Max Verstappen indica i rivali e snobba un ferrarista

Il pilota della Red Bull a caccia del terzo Mondiale consecutivo

Pubblicato:

Serata di gala per la Red Bull a New York: oltre alla presentazione del team per il Mondiale 2023, la scuderia campione del mondo di Formula 1 ha annunciato nella Grande Mela l’accordo con Ford per quanto riguarda la realizzazione della power unit: un’altra mossa che lascia intendere la volontà della squadra di Milton Keynes di essere la grande protagonista del prossimo decennio della classe regina dei motori.

Un carico Max Verstappen, che nel 2023 partirà come grande favorito, non ha nascosto la sua ambizione di vincere il terzo titolo consecutivo: “È stato un grande risultato ottenere due Mondiali, ma voglio migliorarmi, perché nessuno è perfetto: vale nella vita e in pista. Le prime sensazioni per quanto riguarda la nuova macchina sono state davvero positive“.

Verstappen: “In quattro possono battermi”

Verstappen non sottovaluta però i suoi rivali, e ai microfoni di Sky Sports li ha elencati, uno per uno: “Hamilton è uno dei più grandi piloti di sempre. se ha la macchina per farlo, può lottare per di nuovo per il titolo”.

“Credo sia lo stesso per George Russell, per Charles Leclerc e per Lando Norris: se dai loro la vettura capace di vincere il campionato, possono vincerlo”. Nella lista speciale Verstappen non ha però inserito l’altro ferrarista Carlos Sainz e il suo compagno di squadra Sergio Perez.

“Quando hai l’auto giusta, poi arriva la pressione e non puoi commettere grandi errori. Si tratta di una pressione un po’ diversa, ma sono sicuro che quando si troveranno nelle condizioni giuste potranno riuscirci, hanno tutti il talento per vincere”, ha spiegato l’olandese.

Verstappen: “Quando ho firmato la gente pensava che fosse folle”

Parlando dell’accordo con Ford, Verstappen si è espresso così: “Quando ho firmato per due volte senza sapere esattamente cosa sarebbe accaduto a livello di power unit, la gente ha pensato che fosse qualcosa di folle. Ma ho creduto nel progetto e credevo che il team avrebbe preso la decisione giusta per la squadra”.

“L’accordo con la Honda ha funzionato davvero bene e credo in Ford per il 2026, possiamo creare qualcosa di veramente fantastico”.

Verstappen: “La penalità? Non dobbiamo sbagliare”

Il campione del mondo ha poi parlato delle limitazioni di sviluppo inflitte dalla Fia dopo lo sforamento del budget nel 2021: “Credo molto nei nostri collaboratori in fabbrica, possono fare un lavoro straordinario. E credo che la cosa più importante per noi sia partire subito con il piede giusto, e che siamo molto competitivi”.

“Non è che abbiamo zero ore, abbiamo ancora molte ore in cui possiamo fare la differenza. Penso che dovremo essere un po’ più precisi su cosa fare con quelle ore, ma se hai una buona direzione e hai una buona comprensione di ciò che vuoi migliorare sulla macchina, non credo che sarà un grosso problema”.

Verstappen: “Ferrari squadra straordinaria”

Sui cambiamenti alla Ferrari: “Non ho idea di come stiano migliorando la vettura. Credo che sarà il tempo a dirlo. Sono una squadra straordinaria. Hanno anche un sacco di persone fantastiche che lavorano lì. Certo, c’è stato un cambiamento, ma in fin dei conti credo che avessero già definito la direzione in cui volevano lavorare e come volevano migliorare la vettura e il reparto motori”.

F1: Max Verstappen indica i rivali e snobba un ferrarista Fonte: Getty Images

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Fiorentina - Genoa
Atalanta - Verona

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...