,,
Virgilio Sport

F1, qualifica Baku: Leclerc batte tutti. Verstappen 3°, beffa Sainz

Succede tutto all'ultimo giro lanciato. Sainz in pole ci prova, ma viene battuto nell'ordine da Leclerc, Verstappen e Perez. L'iberico alla fine è. 4°.

11-06-2022 17:30

La pole position del GP d’Azerbaijan, sul circuito cittadino di Baku, ottava prova del Mondiale F1 2022, se la prende un Super Charles Leclerc in 1:41.359, che all’ultimo tentativo beffa incredibilmente il compagno di squadra Carlos Sainz. 

Qualifica incredibile negli ultimi secondi, con Sainz in pole provvisoria che alla fine viene battuto, oltre che da Leclerc, anche da Sergio Perez (2°) e Max Verstappen (3°), che battono lo spagnolo anch’essi nell’ultimo giro lanciato del Q3.

Pole spaventosa di Leclerc, Sainz da 1° a 4° nel giro di 30 secondi

Per Charles Leclerc si tratta dell’ottava prima fila consecutiva, numeri pazzeschi mai raggiunti dai tempi di Michael Schumacher con la Ferrari (da Francia 2002 ad Australia 2003). Il monegasco chiude la propria qualifica con uno spaventoso 1:41.359, mettendo in fila tutti.

Eppure, prima dell’ultimo giro lanciato la classifica era molto differente, con Carlos Sainz poleman momentaneo davanti proprio a Leclerc, che uscendo dai box ha dato letteralmente tutto per prendersi la pole. Sainz che viene beffato anche dalle due Red Bull, con Checo che riesce a sfruttare la scia e si piazza in seconda posizione, mentre Verstappen compie un giro letteralmente clamoroso, senza scia ne altro, recuperando un mare di tempo al compagno di squadra e chiudendo terzo. 

Alla fine il messicano è distante 282 millesimi, mentre SuperMax ben 347.

Questa è la 15° pole position di Leclerc con la Ferrari, proprio come Felipe Massa. Solamente Schumacher (58) e Lauda (23) ne hanno ottenute di più.

Russell batte ancora Hamilton, McLaren ancora fuori in Q2, disastro Mick

Subito dopo i big-4, ancora una volta, ecco il giovane alfiere Mercedes George Russell, che come nelle libere di ieri chiude comunque a oltre un secondo da Leclerc. Bene anche l’AlphaTauri di Gasly, 6°, poi Hamilton, devastato nel finale da problemi aerodinamici che gli hanno causato enormi fastidi. 

Chiudono la top-10 l’ottimo Tsunoda e i due veterani Vettel (andato anche a muro) e Alonso. Delude ancora la McLaren, e oggi non va neanche Lando Norris, che chiude solo 11° (Ricciardo 12°). 

La delusione forse maggiore, se non altro per le premesse, è Mick Schumacher, che per la prima volta in stagione viene tagliato fin dal Q1 proprio nel momento in cui doveva mettersi in mostra con Haas. Finisce ultimo, e ora servirà davvero una grande gara per confermarsi degno della F1.

F1, la griglia di partenza di Baku

1 Charles Leclerc 19 1′ 41.359
2 Sergio Pérez 18 +00.282
3 Max Verstappen 19 +00.347
4 Carlos Sainz Jr 19 +00.455
5 George Russell 23 +01.353
6 Pierre Gasly 23 +01.486
7 Lewis Hamilton 22 +01.565
8 Yuki Tsunoda 22 +01.697
9 Sebastian Vettel 18 +01.732
10 Fernando Alonso 20 +01.814
11 Lando Norris 16 +01.443
12 Daniel Ricciardo 17 +01.619
13 Esteban Ocon 13 +01.630
14 Guanyu Zhou 13 +01.835
15 Valtteri Bottas 13 +02.489
16 Kevin Magnussen +01.921
17 Alexander Albon +01.997
18 Nicholas Latifi 8 +03.109
19 Lance Stroll 7 +03.113
20 Mick Schumacher 9 +03.517

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...