,,
Virgilio Sport SPORT

F1, Ricciardo in Ferrari: la confessione del pilota australiano

Il pilota oggi alla McLaren ha parlato delle sue reali possibilità e trattative di correre con la rossa di Maranello

Negli ultimi anni la Ferrari ha cambiato poche volte la propria line up cercando di avere una continuità, da Schumacher a Vettel passando per Raikkonen e Alonso con i vari Massa, Barrichello fino ad arrivare a Leclerc e Sainz. Ma i piloti di Formula 1 accostati al cavallino rampante nel corso degli ultimi lustri sono stati tanti. Tra questi c’è sicuramente Daniel Ricciardo. In tanti vorrebbero vederlo su una rossa. Il pilota australiano della McLaren ha parlato delle sue possibilità di approdare a Maranello.

Ricciardo pilota Ferrari: “c’è stato un contatto”

In un’intervista all’Espn il pilota australiano che quest’anno è passato dalla Renault alla McLaren ha parlato delle voci, reiterate negli ultimi anni, di un suo arrivo in Ferrari ed ha ammesso: “Ci sono state un po’ di telefonate con Ferrari nel corso del tempo ma non sono mai arrivato a discutere dei dettagli. Il mio passaggio a Maranello on è mai stato realmente vicino a diventare realtà, direi che ci siamo fermati al primo step di una trattativa”.

Ricciardo vicino alla Ferrari: l’ammissione

Secondo radio mercato F1 sarebbero state almeno un paio le occasioni in cui Daniel Ricciardo è stato vicino a vestirsi di rosso salvo poi vedersi le due strade non incontrarsi. Nel 2019 quando la Ferrari cercava un sostituto di Raikkonen, con la decisione poi di puntare fin da subito sul giovane emergente Leclerc, e lo scorso anno quando Maranello decise di congedare Vettel ma poi la scelta cadde sullo spagnolo Sainz jr.

Ricciardo e il sogno Ferrari. Daniel ammette di avere un cuore rosso anche per le sue origini italiane “anche se mio padre, di origini siciliane, era più tifoso di Senna che della Ferrari”. Ma il pilota ora della McLaren è certo che un suo approdo in Ferrari, proprio per le origini italiane, il suo italiano quasi perfetto, sarebbe un mix perfetto: “Penso che sarebbe stata una buona scelta sia per me che per loro, una bella storia da raccontare. Da piccolo ero un gran tifoso della Ferrari, avevo tanti gadget della Ferrari con me, ma il mio obiettivo è sempre stato quello di correre in Formula 1″.

Ferrari: quando il pilota va in bianco e non in rosso

Nel corso degli ultimi anni sono stati tanti i piloti accostati alla Ferrari, con cui ci sono stati contatti da parte di Maranello, ma con cui poi non si è fatto nulla. Le trattative prima di Fiorio poi di Montezemolo per portare il grande Senna; il contatto con Hamilton prima dell’ultimo rinnovo di Vettel; e poi Coulthard in passato, Maldonado per il 2015, nel 2013 l’idea di Webber al posto di Massa, il nome ricorrente di Hulkenberg; il congelamento di Perez nel 2013 per il 2014 salvo poi la scelta del messicano di andare in McLaren e ancora Grosjean ai tempi della Lotus e al suo primo anno in Haas.

SPORTEVAI | 30-05-2021 10:54

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...