Virgilio Sport

F1, Super Max Verstappen domina e vince a Zandvoort: doppiate le Ferrari

E' stato uno spettacolo sulle tribune di Zandvoort, dove Max Verstappen vince il Gran Premio di casa davanti ad Hamilton e Bottas. Male le Ferrari.

Pubblicato:

Bellissimo, bellissimo spettacolo sul circuito di Zandvoort , GP d’Olanda tredicesimo appuntamento del Mondiale F1. Super Max Verstappen in Red Bull, padrone di casa qui, vince il Gran Premio dove è rimasto in controllo quasi sempre in 1h 30′ 05.397 . Torna così leader del mondiale in attesa dell’appuntamento di Monza . 2° un ottimo Lewis Hamilton , che ci ha provato davvero fino alla fine ma nulla ha potuto contro la perfezione del binomio Verstappen-Red Bull . 3° Valtteri Bottas , che negli ultimi giri ha rischiato il disastro da un punto di vista strategico, prendendosi il punto addizionale del giro veloce. Sarebbe stata una follia, ma un Pit-stop lampo di Hamilton gli ha permesso di riprenderselo nel corso dell’ultimo giro. 

Prima di tutto da sottolineare è stato l’incredibile spettacolo offerto dalle tribune e dai supporter olandesi, che non hanno mai smesso di fare il tifo per il proprio idolo ma che anche, al momento della premiazione, non hanno disdegnato l’applauso al grande rivale Lewis Hamilton.

Partenza ottima di Super Max , che tiene dietro le due Mercedes e così indirizza la gara tutta a suo favore. Strane oggi le strategie di Mercedes , come quanto tentano il cut con Hamilton su Verstappen ma richiamano il britannico ai box con tanto traffico in pista. Per Bottas invece non un bel biglietto da visita in vista di una (improbabile) riconferma in Mercedes , rischiando di togliere ad Hamilton il punto addizionale per il giro veloce a pochissime tornare dalla fine. 

4° un grandissimo Pierre Gasly, in palla davvero per tutto il weekend ce che porta la sua Alpha Tauri fino ai piedi del podio. 5° in Ferrari il Predestinato Charles Leclerc, che finisce si in buona posizione ma che viene tristemente doppiato da Verstappen . Stupenda gara invece di Fernando Alonso , che fa una magia in partenza e all’ultimo giro passa un Carlos Sainz probabilmente in crisi con le gomme per issarsi con la sua Alpine fino al 6° posto. 7° appunto Sainz , sul quale non c’è molto più da dire che su Leclerc se non che la Ferrari ha guadagnato punti su McLaren per il mondiale costruttori, uno degli MVP di giornata è senza dubbio Sergio Perez , protagonista di una super gara. Partito ultimo per un cambio di motore  finisce 8° superando tutti ed optando per una strategia redditizia anche se qualche errore lo ha compiuto anche lui (1 pit di troppo, bruciato le gomme immediatamente per una staccata assurda).

Chiudono la Top-10 Esteban Ocon e la McLaren di Lando Norris , oggi molto indietro. Dispiacere per Antonio Giovinazzi, che scattava dalla 7° casella ma che è stato protagonista di una partenza non eccelsa. Chiude 14°, doppiato ben due volte.

Ecco l’ordine di arrivo del GP d’Olanda:

1 Max Verstappen721h 30′ 05.397

2 Lewis Hamilton72+ 20.932

3 Valtteri Bottas72+ 56.460

4 Pierre Gasly71a un giro

5 Charles Leclerc71a un giro

6 Fernando Alonso71a un giro

7 Carlos Sainz Jr71a un giro

8 Sergio Pérez71a un giro

9 Esteban Ocon71a un giro

10 Lando Norris71a un giro

11 Daniel Ricciardo71a un giro

12 Lance Stroll70a 2 giros

13 Sebastian Vettel70a 2 giros

14 Antonio Giovinazzi70a 2 giros

15 Robert Kubica70a 2 giro

s16 Nicholas Latifi70a 2 giros

17 George Russell69a 3 giros (DNF)

18 Mick Schumacher69a 3 giros

19 Yuki Tsunoda47a 25 giros (DNF)

20 Nikita Mazepin40a 32 giros (DNF)

 

F1, Super Max Verstappen domina e vince a Zandvoort: doppiate le Ferrari Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...