,,
Virgilio Sport SPORT

F1, tre gare a rischio cancellazione: come cambia il calendario

Restano ancora incerte alcune date e alcune tappe del Mondiale, Fia e Liberty Media pronte a correre ai ripari

Non c’è pace per il Mondiale di Formula 1. Questa domenica si sarebbe dovuto correre il Gran Premio del Canada, a Montreal, saltato per il secondo anno di fila, causa covid. Si torna a correre settimana prossima in Francia a Magny Cours. Intanto, dopo il forfait di Singapore, ci sarebbero altre gare a rischio cancellazione per la pandemia. Liberty Media sta correndo ai ripari con soluzioni e un calendario alternativo. Vediamo quali.

Mondiale F1 2021: le gare a rischio cancellazione

Dopo Montreal e Singapore, rischiano di non corrersi le gare in Giappone, Messico e Brasile oltre l’Australia. Secondo il giornalista  di Motorsport.com, esperto di F1, Roberto Chinchero, dopo il Gran Premio di Russia, in programma il 16 settembre a Sochi, il calendario potrebbe subire importanti variazioni. Già saltata la tappa di Singapore del 3 ottobre, potrebbe essere a rischio anche il Gran Premio del Giappone a Suzuka il 10 ottobre. Sempre causa covid sono ancora incerte secondo l’opinionista della Formula 1 di Sky, il 31 ottobre il Gran Premio del Messico e il 7 novembre quello del Brasile.

Come cambia il calendario: Austin pronta al bis

Il Gran Premio degli Stati Uniti raddoppia. Stefano Domenicali e Ross Brown, il vertice operativo di Liberty Media sono al lavoro per cercare di prevenire e prevedere gare alternative per non perdere gran premi sul calendario previsto. A venire loro in aiuto potrebbe essere il circuito di Austin, negli Usa, che sarebbe pronto a bissare il proprio appuntamento, sul modello della doppia gara al Red Bull Ring in Austria.

Una doppia gara sulla nostra pista è una possibilità – ha confermato a ESPN Bobby Epstein, responsabile del Circuit of the Americas – ma non abbiamo ancora firmato alcun accordo in merito. Posso però dire che da parte nostra c’è la massima disponibilità, siamo un circuito permanente e non abbiamo problemi ad ospitare più gare”.

Da capire però il gioco degli incastri. Nelle Americhe è previsto un back-to-back-to-back con tre gare in tre settimane: Usa, Messico e Brasile. Se queste due ultime non saltassero, Austin dovrebbe fare le due gare il 17 e 24 ottobre, un vero a proprio tour de force. “Se salterà la trasferta di Suzuka – scrive Chinchero – è probabile che Liberty Media cercherà una sede europea per coprire la data del 10 ottobre (con Istanbul sempre in cima alla lista)” mentre non è escluso che prima del gran finale, Arabia Saudita e Abu Dhabi, rispettivamente il programma il 5 e 12 dicembre, ci potrebbe essere un ritorno a fine novembre in Baharain, per una gara bis sulla pista del Shakir come già fatto l’anno scorso.

SPORTEVAI | 13-06-2021 21:19

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...