Virgilio Sport

Ferrari show, tutti i segreti della partenza boom della Rossa

In Bahrain, al primo GP della stagione di F1, doppietta Ferrari. Non accadeva da 903 giorni. Nuovi regolamenti, una macchina finalmente competitiva e il talento del duo Leclerc-Sainz. A Maranello si sogna in grande.

Pubblicato:

C’è ancora tanta euforia tra il popolo della Rossa per lo strepitoso avvio di stagione. La doppietta Ferrari nel GP del Bahrain ha riacceso l’entusiasmo e riportato il Cavallino al centro dell’attenzione. Una rinascita che parte da molto lontano.

Le caratteristiche tecniche della nuova Ferrari F1-75

Dopo aver fatto per troppo tempo da semplice spettatore, la Ferrari si è presentata al via della nuova stagione di Formula 1 con la voglia di dimostrare che la scuderia di Maranello non ha disimparato a vincere. Sfruttando al meglio i nuovi regolamenti, in particolare l’effetto suolo, il minor disturbo aerodinamico e i nuovi pneumatici da 18 pollici, la Ferrari ha realizzato una monoposto decisamente all’avanguardia, facile da guidare e in grado di raggiungere velocità notevoli. La nuova F1-75 ha tanti punti forti, come, ad esempio, la capacità di essere performante nelle curve a bassa velocità.

Il lavoro del team del Cavallino è stato straordinario, come confermato dalle parole del vincitore del GP del Bahrain Charles Leclerc “Un grandissimo ringraziamento va a tutto il team, perché è stato fatto un lavoro incredibile ed è un piacere dedicare questa vittoria a tutte le persone che sono in Ferrari”. Dopo 903 giorni di attesa, una nuova doppietta Ferrari. La vittoria numero 239 per il Cavallino (la terza per Charles Leclerc) che ora si sente nuovamente pronto per lottare per il titolo Mondiale.

Piloti: il talento cristallino di Leclerc

La vittoria ottenuto in Bahrain è stata la dimostrazione di quanta voglia ci sia nella Ferrari di tornare a lottare per il vertice. Charles Leclerc non si è nascosto nel post gara, ammettendo di essere alla Rossa per vincere sempre, con riferimento, neanche tanto nascosto, al titolo di Campione del Mondo. Chiaramente, dopo una sola prova, è difficile dare giudizi definitivi ma, sicuramente, la Ferrari è, al momento, la scuderia con la miglior monoposto.

I problemi di affidabilità mostrati dalla Red Bull (entrambi i piloti non hanno concluso la gara) e le difficoltà oggettive della Mercedes (Lewis Hamilton terzo ma mai in lotta per il primo posto) la dicono lunga sui progressi della Rossa. La F1-75 sembra avere tutte le carte in regola per tornare a respirare aria da titolo Mondiale. Inoltre, con due piloti ambiziosi e di grande talento come Charles Leclerc e Carlos Sainz, sognare non è più reato.

La Ferrari cerca il bis nel GP dell’Arabia Saudita

Dopo aver festeggiato la doppietta in Bahrain (festa grande a Maranello con il suono delle campane e i tifosi per le strade), il pensiero va già al GP dell’Arabia Saudita, in programma nel prossimo weekend. L’obiettivo della Rossa è confermarsi, così da rendere ancor più nervosi i concorrenti diretti, in particolare Red Bull (a zero punti dopo il GP del Bahrain) e Mercedes.

Vincere è stato entusiasmante ma confermarsi anche in Arabia Saudita sarebbe davvero speciale. L’ultimo vittoria del Mondiale Costruttori della Ferrari risale al 2008 mentre è di Kimi Raikkonen l’ultimo titolo di Campione del Mondo (2007).

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...