Virgilio Sport

Hockey, il dramma di Sanni Hakala: rimane paralizzata dopo un incidente di gioco

Dramma in Svezia: la giocatrice finlandese Sanni Hakala è rimasta vittima di un incidente sbattendo contro il palo della porta: rischia di restare paralizzata.

02-12-2023 11:10

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

È sotto shock il mondo dell’hockey per l’incidente capitato a Sanni Hakala, 26enne finlandese, capitana della squadra svedese HV71. La sfortunatissima giocatrice rischia infatti di restare paralizzata dopo aver colpito in modo violento il palo della porta nel corso della partita contro il Djurgarden. Un banale incidente di gioco che potrebbe stravolgere abitudini e comportamenti di una ragazza da anni protagonista nel principale campionato svedese, e che ha fatto precipitare nello sconforto compagne e appassionati, increduli di fronte a quanto accaduto.

Un impatto violentissimo

Il video dell’incidente è ben presto diventato virale, anche se alcuni mezzi d’informazione hanno preferito non mostrare le immagini, anche per non urtare la sensibilità di chi avrebbe potuto guardarle. Appena dopo l’impatto, Hakala è rimasta a terra senza muovere gli arti e subito le giocatrici accorse sul luogo hanno capito la gravità della situazione. Pur non perdendo conoscenza, la capitana dell’HV71 è rimasta abbastanza frastornata e soltanto dopo essere stata trasportata nell’area medica dell’impianto ha potuto comprendere la gravità della situazione.

Il match è stato interrotto, con la corsa disperata in ospedale per i primi accertamenti del caso che hanno subito evidenziato una serie di problematiche che rischiano di costringere Sanni a passare il resto della vita su una sedia a rotelle.

Il messaggio di Sanni: “Mi aspetta la partita più dura”

La sfortunatissima giocatrice ha voluto informare tutti gli appassionati in merito alle sue condizioni di salute con un messaggio scritto sul proprio profilo Instagram, che pure non ha dato adito a molte speranze.

Non riesco a capire cosa mi è accaduto e non pensavo che l’impatto con il palo potesse avere conseguenze di questo tipo. Purtroppo temo che la diagnosi sia davvero dura: non solo devo smettere di giocare a hockey, che è stata una parte importante della mia vita per anni, ma potrei restare in carrozzina per il resto della mia vita.

È la partita più dura della mia esistenza. So di contare sul sostegno della mia famiglia lungo questo percorso che mi aspetta. Non so cosa farò dopo, la mia carriera finisce qui. Adesso devo concentrare tutte le mie energie sulla riabilitazione in modo da poter recuperare al meglio. Questa situazione è terribile ma non ho paura di affrontarla.

I bronzi olimpici e l’argento mondiale

Sanni Hakala è una delle giocatrici più famose in Finlandia, tanto da aver fatto parte della selezione nazionale che ha conquistato le medaglie di bronzo ai giochi olimpici del 2018 e 2022. Nel suo palmares figurano anche un argento mondiale conquistato nel 2019 e altri due bronzi iridati, vinti nel 2017 e nel 2021.

Subito dopo l’incidente è stata trasportata all’ospedale di Ryhov e successivamente all’ospedale universitario di Linkoping, dove è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico per provare a contenere le lesioni al collo riportate dopo l’impatto con il palo. I medici non hanno sciolto immediatamente la prognosi, cosa che in sostanza ha fatto Sanni con il messaggio col quale ha praticamente messo fine alla propria carriera, ringraziando tutti per il sostegno dato in questi giorni davvero complicati (l’infortunio è avvenuto lo scorso 24 novembre, ma fuori dai confini scandinavi la notizia si è sparsa soltanto dopo il messaggio dell’atleta, postato il 30 novembre).

Una nuova tragedia dopo Adam Johnson

Nel mondo dell’hockey in tanti hanno utilizzato questo ennesimo incidente come pretesto per tornare a contestare una pratica sportiva ritenuta particolarmente pericolosa. Di recente un altro fatto aveva sconvolto molti appassionati: la morte del giocatore statunitense Adam Johnson dei Nottingham Panthers, cui è risultata fatale una ferita alla gola provocata dalla lama del pattino di un giocatore avversario, che è stato incriminato con l’accusa di omicidio colposo.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...