Virgilio Sport

Incubo Napoli, la Fiorentina sbanca il Maradona. Highlights e pagelle

La Fiorentina di Vincenzo Italiano gioca forse la più bella partita della stagione ed espugna il Maradona. Il Napoli ci prova fino all'ultimo ma non recupera in tempo.

Pubblicato:

La Fiorentina gioca una partita meravigliosa, forse la più bella di tutta la stagione, e allo Stadio Diego Armando Maradona batte 3-2 il Napoli di Spalletti. A segno Nico Gonzalez, Ikoné e Cabral per la Viola, di Mertens e Osimhen le reti ininfluenti dei partenopei.

La partita è davvero bellissima e piena di emozioni, mai chiusa fino all’ultimo minuto di recupero del secondo tempo. Dopo il gol di Nico Gonzalez è un assolo Viola per una buona mezz’ora, fino al pareggio di Mertens al 57′. Da li in poi la gara è un continuo ribaltamento di fronte, con reti da una parte e dall’altra. Ikoné e Cabral portano sul 3-1 la Viola nel giro di sei minuti, poi Osimhen nel finale riapre tutto per gli ultimi minuti di grandissima intensità.

La Fiorentina con questa vittoria si dimostra degna di un posto in Europa, mentre il Napoli rischia di aver buttato via una grandissima occasione in ottica Scudetto.

Napoli-Fiorentina, gli Highlights

  • 08′: Prima occasione per il Napoli con Victor Osimhen che, ben servito da Zielinski, sbaglia a tu per tu con Terracciano. È stato segnalato fuorigioco, ma la sensazione è che il nigeriano fosse in posizione regolare.
  • 12′: Sciocchezza di Fabian Ruiz che spreca un’occasione colossale. Nel cuore dell’area e non troppo marcato, invece di buttare giù la porta la passa (sbagliando) a Zielinski. Il pallone rimane a metà strada ed è facile preda dei difensori viola.
  • 14′: Gol annullato per fuorigioco a Osimhen. Fabian Ruiz pesca Zielinski in profondità, che la crossa sul secondo palo per Osimhen che segna da due passi. Il nigeriano però era in offside sul tocco del polacco. Il Var conferma la decisione.
  • 29′: Gol della Fiorentina con Nico Gonzalez. Biraghi crossa dalla sinistra, la palla supera tutta l’area e arriva Duncan che la rimette in mezzo. Serie di rimpalli, il pallone arriva a Nico Gonzalez al limite dell’area piccola e l’argentino la spara sotto l’incrocio. 1-0 Viola.
  • 34′: Mario Rui beffa Venuti leggendo meglio il rimbalzo e si presenta davanti a Terracciano da posizione defilata. Tiro di collo pieno, palla alta di poco.
  • 57′: Pareggio del Napoli con Dries Mertens. Palla in verticale sulla sinistra per Osimhen che serve a rimorchio Mertens. Bellissimo il tiro di prima sul primo palo di “Ciro”, un tocco da biliardo imprendibile per chiunque. 1-1 al Maradona.
  • 65′: Torna in vantaggio la Fiorentina co Ikoné appena entrato: bellissimo sinistro incrociato che non lascia scampo a Ospina. 2-1 Viola al Maradona.
  • 68′: Gol annullato al Napoli con Lozano. Palla in profondità, Lozano salta Terracciano e la scarica in rete, ma il messicano era partito troppo in anticipo.
  • 71′: Gol meraviglioso di Cabral dopo una giocata da fenomeno. Dalla sinistra supera Lobotka che scivola e dal limite dell’area lascia partire un interno destro sul secondo palo imprendibile per Ospina.
  • 83′: Gol del Napoli con Osimhen. Palla morbida in profondità per il nigeriano, che controlla col petto in corsa e al volo la insacca sotto la traversa. Prima indecisione di Igor

La cronaca integrale di Napoli-Fiorentina

Napoli-Fiorentina, come ha arbitrato Mariani

Il direttore di gara della sezione di Aprilia gestisce bene tutto il match, fischiando il giusto, punendo chi merita di essere punito (giallo giustissimo a Milenkovic per due falli nel giro di 15 secondi) e lasciando il tempo adeguato quando ci sono giocatori per terra.

Buono anche l’utilizzo del Var, come dimostra in occasione del gol annullato al Napoli. Osimhen effettivamente era davanti a tutti in occasione del traversone di Zielinski

Napoli-Fiorentina, i migliori e i peggiori

Igor 6: Gioca una partita di posizione e non ne sbaglia praticamente nessuna. Anticipa tutti, copre bene, da una mano ai compagni di reparto. Bellissima scoperta della stagione Viola. Mezzo voto in meno per l’indecisione sul gol di Osimhen.
Saponara 6: Non cerca lo spettacolo, ma la sua tecnica sul centro-sinistra è fondamentale per tenere il possesso palla e far ballare la difesa partenopea. La catena con Biraghi funziona a meraviglia.
Nico Gonzalez 7: Ha il merito di sbloccare la gara con un bel gol, frutto soprattutto di un bel controllo. Qualche buon dribbling sulla destra, bell’acquisto di Commisso.
Biraghi 6,5: Stagione da incorniciare per l’ex Inter. Da capitano, sulla fascia sinistra gioca praticamente da ala. Nel primo tempo è sempre nella trequarti del Napoli. Da un suo cross nasce il primo gol Viola.
Ikoné 7: Appena entrato segna un gol tecnicamente perfetto. Tiro pulitissimo, azione stupenda. Spettacolo al Maradona.
Cabral 7: Grandissimo gol di Cabral, che supera Lobotka e segna con un tiro meraviglioso. Chi ben comincia….

Osimhen 7,5: Un assist per Mertens, un gol meraviglioso a riaprire la gara a 10 dalla fine. Centravanti totale.
Zielinski 6,5: Sempre nel vivo del gioco il polacco, gran giocatore che soprattutto nel primo tempo ci prova parecchie volte.
Mertens 7: Il capopopolo del Napoli. Entra e dopo pochissimo tempo segna un gol davvero molto bello. Merita il rinnovo, è ancora decisivo come prima punta.
Mario Rui 5,5: Buona spinta a destra per l’ex Empoli. Si sovrappone e da una mano anche in copertura. Si perde nel gol del 2-1 della Fiorentina, mezzo voto in meno, ma non è uno dei peggiori.
Insigne 5,5: Tocca una quantità infinita di pallone, è nel vivo del gioco ma in fin dei conti non combina mai nulla di veramente pericoloso.

Napoli-Fiorentina, Cabral: “Maradona stadio meraviglioso”

Ai microfoni di DAZN ha parlato l’ex Basilea Cabral, autore del gol del momentaneo 3-1 dopo un’azione personale davvero bellissima. Questo il suo commento:

“Sono davvero contento, abbiamo fatto una grande partita, la vittoria è meritata in uno stadio davvero meraviglioso come questo contro una squadra molto forte. In questo momento sono in fiducia, ecco perchè mi è riuscita la giocata del gol. Ho spostato la palla e ho fatto il tiro dopo il passaggio che mi ha fatto Maleh. Gol alla Ronaldo? Preferisco di no, Ronaldo è Ronaldo. Io mi sento tranquillo. Noi vogliamo vincerle tutte, la nostra squadra è fortissima e dobbiamo pensare solamente a questo”.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...