Virgilio Sport

Inter, c'è la svolta per il dopo Lukaku: in arrivo due acquisti per Inzaghi

Rottura tra la Roma e Edin Dzeko, che ha ottenuto il permesso di volare a Milano per visite e firma. E con l'incasso della cessione del belga si sblocca la trattativa con il Psv per Dumfries, erede designato di Hakimi.

Pubblicato:

Dopo un mese e mezzo di trattative abbozzate e pochi affari definiti, il mercato estivo 2021 sta per sbocciare come da tradizione nelle settimane conclusive. E come spesso accade a dare il via ad un effetto domino basta un solo acquisto. Il colpaccio del Chelsea, che ha strappato Romelu Lukaku all’Inter, sta infatti per dare il via ad un incastro di giocatori che coinvolge club di mezza Europa e che non riguarda solo gli attaccanti.

L’Inter è infatti pronta ad accelerare nel mercato in entrata, con il doppio obiettivo di consegnare a Simone Inzaghi una rosa completa prima del via del campionato e di tranquillizzare i tifosi, oltre che lo stesso allenatore, turbati dopo la partenza del belga che segue quella di Achraf Hakimi verso Parigi.

I campioni d’Italia sono pronti a concludere tre acquisti, due dei quali riguarderanno l’attacco. L’erede di Lukaku sarà Edin Dzeko, atteso a Milano già nella giornata di giovedì. La storia tra la Roma e il centravanti bosniaco sta infatti per concludersi, seppur nel peggiore dei modi, almeno per quanto riguarda i rapporti tra il giocatore e il club giallorosso, arrivati alla rottura.

Dzeko ha infatti chiesto di venire liberato subito per dire sì alla proposta dell’Inter, ma la società ha chiesto tempo all’ex capitano dei giallorossi, in modo da individuare prima l’erede da consegnare a José Mourinho, individuato nell’inglese del Chelsea Tammy Abraham, ambito però anche dall’Arsenal.

Edin ha però fretta, da qui la frattura con la Roma. L’attaccante si è allenato da solo nella giornata di mercoledì e ha ottenuto di partire in direzione Milano, per effettuare le visite mediche e apporre la firma sul contratto biennale da 5 milioni netti a stagione. Roma e Inter hanno già trovato l’accordo che prevede un conguaglio di due milioni ai giallorossi per evitare minusvalenze.

A quel punto l’Inter, rispettando il cronoprogramma dei rinforzi fissato dal duo Ausilio-Marotta, si concentrerà sull’esterno destinato a sostituire Hakimi. Con in tasca il cospicuo assegno del Chelsea, la società nerazzurra è decisa a sbloccare la trattativa ferma da tempo con il Psv Eindhoven per l’olandews Denzel Dumfries, da sempre prima scelta di Inzaghi e del club.

La forbice tra domanda e offerta è colmabile, visto che il Psv chiede 15 milioni e l’Inter ne ha offerti 10 più tre di bonus.

Difficile a questo punto immaginare che si possa riannodare il filo con il Cagliari per Nahitan Nandez, ma la trattativa con l’uruguaiano, in aperta rottura con il club sardo, potrebbe sbloccarsi nelle ultime settimane di mercato. Prima ci sarà l’assalto ad un altro attaccante, che potrebbe essere un altro centravanti di stazza o una seconda punta rapida. In testa alla lista di Inzaghi c’è il pupillo Joaquin Correa della Lazio.

Trattare con Lotito non è mai facile, ma a facilitare la trattativa potrebbe essere la necessità di vendere da parte del club biancoceleste per sbloccare il mercato in entrata.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...