Virgilio Sport

Inter, presa di posizione ufficiale di Suning sulla cessione del club

Il colosso cinese smentisce seccamente le voci sulla possibile volontà di disfarsi dell'intero pacchetto azionario del club.

Pubblicato:

Il 2021 dei tifosi dell’ Inter era iniziato con la più inattesa e preoccupante delle notizie, che non riguarda il campo, bensì l’aspetto societario. Dopo le voci che si erano rincorse negli ultimi giorni dell’anno solare, erano infatti arrivate conferme sull’intenzione del gruppo Suning di mettere in vendita l’intero pacchetto azionario del club.

Secondo quanto riportato dal ‘Corriere dello Sport’, la banca d’affari Rothschild avrebbe infatti ricevuto dal colosso cinese proprietario della società nerazzurra non solo un mandato per cercare nuovi azionisti ma anche per la cessione del club.

Già nella tarda mattinata, tuttavia, la stessa proprietà nerazzurra ha diramato un secco comunicato di smentita a tale proposito:

“Il presidente Steven Zhang – si legge – smentisce categoricamente le notizie pubblicate in data odierna in merito alle ipotesi di cessione del Club. In merito ad alcune speculazioni pubblicate in data odierna, con particolare riferimento alle ipotesi di cessione di FC Internazionale Milano, il presidente Steven Zhang smentisce categoricamente quanto erroneamente riportato e precisa che si tratta di notizie prive di ogni fondamento”.

Le sette vittorie consecutive in campionato avevano lenito almeno in parte la delusione per la bruciante eliminazione dalla Champions League già al termine della fase a gironi, ora ecco l’indiscrezione che aveva messo in allarme i tifosi, prima della smentita.

Resta il fatto che i ripetuti flop in Europa nelle ultime stagioni, con tre eliminazioni consecutive in Champions dopo la prima fase, hanno creato inevitabili complicazioni a livello economico anche per una realtà solida come Suning.

Si aggiunga a tutto questo la situazione di criticità causata dal Coronavirus , non solo a livello sportivo, ed ecco che Zhang Jindong ed il figlio Steven , che ricopre la carica di presidente, starebbero valutando l’idea di disfarsi dell’ Inter meno di cinque anni dopo aver rilevato il pacchetto azionario da Erick Thohir nel giugno 2016.

Torna in mente a tale proposito anche il cosiddetto “patto di Villa Bellini”, quello che lo scorso agosto sancì la permanenza di Antonio Conte sulla panchina dell’Inter nonostante i numerosi duri sfoghi del tecnico salentino nella parte finale della stagione e in particolare dopo la finale di Europa League persa contro il Siviglia.

Quel confronto Conte fu informato dell’impossibilità del club di programmare una campagna acquisti all’altezza delle ambizioni del tecnico, costretto ad accettare la necessità della società di vendere per acquistare. Lo stesso scenario destinato a ripetersi durante il prossimo mercato di gennaio , già iniziato in casa nerazzurra con la cessione di Radja Nainggolan al Cagliari.
 

 

 

Inter, presa di posizione ufficiale di Suning sulla cessione del club Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...