,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, Inzaghi rivela come è andata con Lukaku

Nella conferenza stampa pre-Genoa, il tecnico nerazzurro ha parlato della partenza del belga e, più in generale, di come le ultime difficoltà del club incideranno sugli obiettivi interisti per questa stagione.

20-08-2021 17:30

Dopo le amichevoli, i colpi di mercato, le cessioni illustri e le chiacchere su un futuro tutt’altro che tranquillo, per l’Inter e Simone Inzaghi è arrivato il momento di fare sul serio.

L’esordio in campionato di domani col Genoa sarà infatti il primo impegno ufficiale per la squadra nerazzurra, al centro del ciclone mediatico nelle ultime settimane per l’addio di Romelu Lukaku.

È stata una partenza inaspettata” ha dichiarato a tal proposito il tecnico interista in conferenza stampa.

“È normale che io, Marotta e Ausilio abbiamo provato a convincerlo ma il ragazzo è stato sincero, l’ho apprezzato una settimana negli allenamenti e ho capito perché è così ben voluto. È venuto da me con molta educazione mi ha detto che il Chelsea era il suo sogno e la scelta era fatta. Insieme ai direttori abbiamo cercato di parlarci un giorno e mezzo ma quando il giocatore sceglie…ora è arrivato Dzeko e poi arriverà un altro giocatore per coprire questa perdita”.

Sull’arrivo dell’ex attaccante della Roma Inzaghi è parso decisamente soddisfatto.

Dzeko era un giocatore che ho incontrato tante volte, tra i migliori in circolazione. Era stata una mia richiesta esplicita alla società al di là della cessione di Lukaku. Fa reparto da solo, è un giocatore completo. Sappiamo che domani mancheranno Lautaro e Sanchez, ma ho Pinamonti e Satriano che si sono allenati molto bene. All’occorrenza poi Sensi e Calhanoglu possono ‘alzarsi’. Ho fiducia per domani e per tutta la stagione” ha dichiarato l’ex allenatore della Lazio.

Costui poi non ha nascosto le proprie preoccupazioni per la stagione che sta per cominciare, un’annata dove sarà ancora più l’importante, viste le partenze di peso, l’apporto che sapranno dare i nuovi innesti.

“So che ci saranno delle difficoltà ma ripeto che sono fiducioso. L’obiettivo ora è il Genoa. Con la società c’è un grandissimo rapporto e un confronto quotidiano. Sappiamo che manca qualcosa ma sono contento di quel che abbiamo fatto in entrata” ha detto con fare realista Inzaghi prima di fare il punto sui movimenti nerazzurri.

“Sappiamo tutti che quest’anno il club aveva problemi, ci sono state cessioni dovute come quella di Hakimi. Abbiamo avuto il problema importante di Eriksen e la cessione inattesa di Lukaku. Ma sono arrivati sostituti molto molto forti. Calhanoglu lo conosciamo bene. Dumfries è molto interessante e avrà bisogno di ambientarsi. Dimarco è tornato dopo due campionati alle spalle in più. Sappiamo che sarà difficile e in tutti gli stadi avremo lo scudetto sul petto, ma faremo del nostro meglio” è stata la chiosa del quarantacinquenne tecnico di Piacenza.

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...