Virgilio Sport

Inter-Juve, lo sfogo incontenibile di Bonucci contro Allegri mostra altri limiti

Ancora uno scontro tra tecnico e capitano che non è stato risparmiato ai tifosi dalle telecamere: Bonucci ha poi ridimensionato

27-04-2023 12:02

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Al netto della inconsistenza della Juventus, contro l’Inter di corto muso, sono gli episodi che fanno questa semifinale di ritorno di Coppa Italia. Addizionati danno un unico risultato che, per i tifosi che ne dibattono sui social, ha un principale responsabile oltre ai giocatori, attori, quasi comparse sul campo di San Siro.

E la sfuriata di Bonucci, che poi ha tentato di ridimensionare l’episodio, ne è un segnale evidente. Ci sono problemi nello spogliatoio? C’è altro, dietro all’espressione di Vlahovic e o alla mancanza di incisività da parte degli attaccanti?

Inter di corto muso, Juve addormentata

Il gol di Dimarco, e una Inter impostata da Inzaghi in modo incontestabile, hanno consentito alla squadra di guadagnarsi una finalissima quasi insperata, per le premesse e l’altalena dei ricorsi che si sono susseguiti con intervento, anche, del presidente Gravina per una questione che ha sollevato Lukaku.

Oltre a Vlahovic e al suo indifferente sguardo sulla partita, che non è sfuggito ai tifosi bianconeri, anche lo sfogo di Bonucci ha meritato la sua centralità, in questa fase delicata. Le telecamere hanno mostrato il capitano lamentarsi nei confronti di Allegri, ma cosa è successo tra loro?

Allegri lo sostituisce, lo sfogo furioso di Bonucci

La questione è stata solo in parte chiarita da parte di Bonucci, poi, ai microfoni di Mediaset, spinto pure da quei precedenti che avevano fatto scattare il campanello d’allarme. Allegri, nel corso della partita, aveva notato che il difensore non camminava in maniera fluida, inducendolo a decidere di operare una sostituzione immediata.

Bonucci, fuori a lungo proprio a causa di un problema fisico che l’ha bloccato per due mesi, nell’ultimo periodo non è riuscito a giocare con regolarità, ma questa partita aveva voglia di vincerla, di provarci. E di rimanere in campo fino alla fine.

Invece, resosi conto dell’imminente sostituzione con Danilo, ha deciso di rivolgersi al tecnico e di domandare in modo plateale di attendere qualche minuto per capire se gli sarebbe stato possibile continuare. Nulla da fare. Il capitano è tornato in panchina molto contrariato, urlando una cosa prima di sedersi.

Fonte: ANSA

Gli attriti tra Allegri e Bonucci

Gli attriti tra Allegri e Bonucci sono ormai parte di una certa letteratura, che si auto alimenta complice una indubbia vivacità caratteriale di entrambi. Inevitabile il rimando, dopo lo screzio, all’episodio dello sgabello, l’addio alla Juve a fine stagione per il Milan, una certa reciproca distanza.

Anche quando fu del Monza, si sprecarono le indiscrezioni su una nuova partenza del difensore della Nazionale spinto da una convivenza complicata con l’allenatore.

Fonte: ANSA

La versione ai microfoni

Bonucci, però, stavolta ha voluto frenare più maturo e consapevole di quanto implica anche solo la mediazione delle telecamere in campo.

“Non stavo discutendo, era soltanto perché stavo iniziando ad avere crampi e per non sprecare slot ho detto di tenere in considerazione questo. Non è assolutamente un problema. Non ho mai fatto polemiche su questo e mai le farò”.

Se la cosa si chiuderà così, con una dichiarazione saranno i fatti a sancirlo: oggi è il giorno delle riflessioni, sul finire della stagione più complicata da Calciopoli in avanti.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE B:
Cremonese - Palermo
Brescia - Reggiana
Sudtirol - Bari
Cittadella - Catanzaro

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...