,,
Virgilio Sport SPORT

Inter-Milan: Ibrahimovic monta e smonta, Eriksen firma la vittoria

Il 2-1 firmato dal danese vale la semifinale, al termine di un derby caratterizzato dai nervi tesissimi.

L’Inter si aggiudica un tesissimo derby contro il Milan a San Siro e si guadagna così l’approdo alla semifinale di Coppa Italia. Decisivo è l’uomo meno atteso: Christian Eriksen, che al 97′ firma su calcio di punizione il decisivo 2-1. Prima di allora era però successo di tutto. A partire da una scaramuccia in campo destinata a far discutere per giorni: quella tra Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku.

La partita inizia con un buon Milan, subito pericoloso con Leao e poi con l’attesissimo Ibrahimovic che ci prova di testa. I rossoneri perdono quasi subito Kjaer per infortunio, ma questo non ferma lo svedese che sembra in serata di grazia. E infatti proprio lui firma il vantaggio del Diavolo.

Dopo due occasioni firmate da Lukaku, Ibrahimovic sblocca il punteggio al 31′, con una serpentina delle sue che coglie completamente alla sprovvista Kolarov e batte Handanovic. Ma la partita è appena iniziata.

Nel finale del primo tempo scoppia infatti la scaramuccia tra Ibrahimovic e Lukaku, con uno scambio di battute irripetibili tra i due, il cartellino giallo a entrambi e i compagni che evitano il peggio.

A inizio ripresa i nervi sembrano placarsi, ma Ibrahimovic lascia in dieci i suoi al 58′ dopo un fallaccio su Kolarov. E l’Inter, in superiorità numerica, riprende in mano la partita.

Al 71′ arriva infatti il pari, firmato su rigore da Lukaku dopo un fallo di Leao su Barella: decisivo il Var. Arriva addirittura un cambio di arbitro (si stira Valeri, al suo posto il quarto uomo Chiffi) e i minuti di recupero diventano così 10.

Ne bastano però 7 a Eriksen, in campo solo dall’88’: suo il perfetto calcio di punizione che regala all’Inter il passaggio del turno in una notte folle a San Siro.

OMNISPORT | 26-01-2021 22:58

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...