Virgilio Sport

Inter: sarà un mercato senza botti, ma quasi tutti saranno cedibili

I nerazzurri valutano le prossime mosse di mercato considerando che solamente quattro elementi sono considerati incedibili in rosa.

28-04-2022 20:29

L‘Inter ha subito un durissimo colpo nella serata di ieri, quando è stata sconfitta al Dall’Ara dal Bologna per 2-1 nel recupero della 20° giornata di Serie A. Il ko, arrivato a causa di una papera del secondo portiere Radu, rischia di compromettere in modo irreparabile la lotta Scudetto per i nerazzurri.

In ogni caso la dirigenza continua a lavorare per aumentare il tasso di competitività in Europa, anche se al momento è difficile pensare a un mercato enorme dati i recenti problemi finanziari che hanno colpito la Beneamata ma che stanno affliggendo la maggior parte del calcio europeo. Proprio per questo, quasi tutti sono sul mercato, e a rimanere esclusi sono solamente pochi irrinunciabili.

Inter, solo quattro in rosa al momento sono incedibili

Questa è la dura realtà con la quale devono fare i conti i club di Serie A, che si chiamino Juve, Napoli, Inter e via dicendo. La necessità di fare un mercato autofinanziato è una realtà che alle nostre latitudini conosciamo bene, dato che non abbiamo gli stessi introiti della Premier League ma neanche della Liga spagnola.

In quest’ottica, l’Inter ascolterà tutte le offerte che arriveranno per i propri giocatori, a eccezione di quattro elementi dei quali i nerazzurri non si dovrebbero provare, scrive la Gazzetta dello Sport, per qualunque cifra.

Stiamo parlando dei due difensori Alessandro Bastoni (che ha appena rinnovato) e Milan Skriniar (a 27 anni nel pieno della maturità) e dei due centrocampisti Brozovic (anche lui fresco di rinnovo) e Nicolò Barella (destinato a essere il prossimo capitano una volta che Handanovic lascerà la squadra).

Inter, chi invece potrebbe partire veramente

Ovviamente, il discorso di giocatori cedibili è particolarmente difficile per quanto riguarda Lautaro Martinez, che è tornato a segnare con buona regolarità ma che ormai non è più considerato incedibile al 100%. Tuttavia, nelle intenzioni di Marotta, l’argentino partirà solamente in caso di un’offerta irrinunciabile, nell’ordine dei 70 o più milioni di euro.

Tutti gli altri invece possono essere considerati con le valigie in mano, a cominciare dal difensore Stefan De Vrij, il candidato forte per essere la cessione eccellente di questo mercato dopo che lo scorso anno l’Inter ha salutato Hakimi e Lukaku.

Anche gli esuberi di centrocampo Vecino, Vidal e Gagliardini verranno ceduti in caso di offerte congrue, dato anche lo scarsissimo utilizzo. Per quanto riguarda l’attacco, i nerazzurri vorrebbero liberarsi del pesante ingaggio di Alexis Sanchez, ma al momento di offerte all’orizzonte non se ne vedono.

Inter, un mercato che sarà di piccoli ritocchi

Questo ovviamente potrebbe cambiare in caso di partenze eccellenti. Per esempio, se i nerazzurri dovessero cedere veramente Lautaro Martinez, andrebbero subito in cerca di un sostituto di pari livello (si fanno i nomi di Haller dell’Ajax e Scamacca del Sassuolo, col secondo che potrebbe arrivare comunque).

Detto ciò, i nerazzurri puntano senza dubbio a migliorare la difesa (in caso di partenza dell’olandese De Vrij rimane aperto uno spiraglio per Bremer del Torino, nonostante la concorrenza internazionale sia elevata).

Si cerca poi un vice Brozovic, con Paredes o De Paul in pole position.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...