,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, Simone Inzaghi trema: tre big assenti e possibili fischi

Il tecnico nerazzurro farà per la prima volta il suo ritorno da ex all'Olimpico contro la Lazio: "Per me non è una partita come le altre".

15-10-2021 16:05

In vista di Lazio-Inter, Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa. Per i nerazzurri si prospettano tre settimane intense dopo la pausa: “Sappiamo che saranno sette partite ravvicinate, come dopo l’ultima sosta. Cercheremo di essere pronti. Qui sono rimasti in pochi, sei o sette che hanno lavorato al meglio. I nazionali europei sono rientrati bene, con qualche piccolo problema di poco conto. Ora aspettiamo i sudamericani. Dovrò parlare con Lautaro, Correa e Vecino, e vedremo come stanno. Non giocasse Lautaro ho diverse soluzioni – continua l’allenatore nerazzurro -, Dzeko giocherà, le altre opzioni sono Satriano (uruguaiano classe 2001 con già due presenze da subentrato in stagione, ndr), Perisic e Calhanoglu. Valuterò con attenzione la condizione di Lautaro e Correa”.

Per la gara dell’Olimpico ci saranno tre assenze pesanti per l’Inter, come ha confermato Simone Inzaghi: “Sanchez e Vidal non verranno a Roma, sarebbero arrivati lì alle tre di notte, allora ho preferito farli rientrare direttamente a Milano. Saranno utili martedì. Sensi? Negli ultimi 4-5 giorni si è allenato discretamente in gruppo. Non riesce ancora a calciare liberamente col piede destro per la distorsione, ma abbiamo avuto ottime sensazioni. Se non da martedì, già dalla partita dopo puntiamo a riaverlo con noi. Calhanoglu? L’ho già detto, di lui sono molto contento. È parte integrante del progetto. Lunedì in nazionale ha preso una brutta distorsione, sta facendo tutto per esserci, ma non so se giocherà dal 1′ o subentrerà. Dumfries? È avanti, coi problemi di lingua pensavo avrebbe impiegato più tempo. Invece no, ascolta, si allena bene, sono contento, è un titolare della sua nazionale, è stato capitano del Psv. Più passerà il tempo e più migliorerà”.

Capitolo Lazio, nonostante l’ultima sconfitta contro il Bologna per 3-0 Inzaghi non si fida degli undici di Sarri: “Hanno fatto delle ottime partite: il derby, il match in casa di Europa League. E’ una squadra costruita molto bene, con ottime qualità. Con un allenatore nuovo, molto bravo ad organizzare. I ragazzi stano giocando bene, hanno perso l’ultima e saranno arrabbiati. Troveremo una Lazio con tanta voglia di fare bene”.

Per Simone Inzaghi sarà il primo ritorno all’Olimpico da ex: “Cosa mi aspetto dalla Lazio e i tifosi? È normale che per me non sia una partita come le altre, è un ritorno nella casa che è stata mia per 22 anni. Per me sarà una grandissima emozione rivedere i ragazzi che in tutti gli anni mi hanno dato tutto. Le persone dietro le quinte che sono sempre stati speciali con me. Sarà bello rivedere i tifosi, che per me sono stati importantissimi, abbiamo gioito e sofferto insieme, raggiungendo grandissimi traguardi che mancavano da molto. So che ci saranno fischi e applausi, ma fa parte del mestiere. Li accetterò, loro sanno che in tutti questi anni ho dato tutto per quei colori. Lotito? Sia lui che Tare sono stati due persone molto importanti per la mia carriera, è grazie a loro che ho cominciato ad allenare, e con la Lazio. Non finirò mai di ringraziarli”.

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...