,,
Virgilio Sport SPORT

Italia, non solo Balotelli: la pazza idea per Mancini diventa un caso

AAA Attaccante cercasi per l'Italia in vista degli spareggi. Sperando ci sia Immobile, dopo Balotelli spunta un altro candidato in attacco per Mancini. Il web si interroga

19-11-2021 09:46

Italia spuntata e sterile in attacco. Incapace di creare azioni pericolose contro l’Irlanda del Nord squadra piena zeppa di giocatori di serie B e C inglese. La strada che porta ai Mondiali Qatar 2022 pare lunga e irta di ostacoli per gli azzurri di Mancini passati in pochi mesi dall’altare alla polvere della non qualificazione diretta ai Mondiali del prossimo anno. Ci sono ancora gli spareggi con la speranza di recuperare tutti gli infortunati a cominciare da Immobile. Alternative? Si è fatto avanti Balotelli ma nelle ultime ora un’altra pazza idea potrebbe stuzzicare la fantasia del ct italiano ed arriva dal Brasile via Sardegna, per la precisione Cagliari: Joao Pedro è “azzurrabile”.

Italia: AAA attaccante cercasi

L’assenza di Immobile in attacco si sente eccome. Se ne è accorto, semmai ce ne fosse bisogno Mancini. Se ne sono accorti tutti i 60 milioni di ct della Nazionale sparsi sul territorio che hanno criticato ogni volta che scendeva in campo Ciro Immobile. La sua assenza nelle ultime uscite dell’Italia si è sentita, eccome. Poco prolifico, almeno in azzurro, ma forse utile, anzi fondamentale, per gli schemi d’attacco di Mancini. Nè Belotti, nè Berardi falso nueve, nè Scamacca e Raspadori, sono riusciti a sostituirlo a dovere. Anche Kean non convince in azzurro come nella Juve come bomber. Ed allora pregando che Immobile sia abile e arruolabile per gli spareggi di marzo occorre anche essere preparati a valide alternative.

Mancini: dopo Balotelli si propone Joao Pedro

Quello di Supermario è un tarlo continuo per ogni ct della Nazionale ogni qualvolta Balotelli torna al gol con qualsiasi maglia egli giochi. Lecito quindi che l’ex Inter e Milan, allenato tra l’altro da Mancini al Manchester City, abbia avanzato la sua candidatura dall’alto del suo buon rendimento, finalmente, in Turchia.

Nelle ultime ore poi è venuto fuori un altro possibile innesto davanti per l’Italia. Si tratta di Joao Pedro. A lanciare l’idea è stato il direttore sportivo rossoblù, Stefano Capozucca, che ha suggerito la chiamata dell’attaccante e capitano del Cagliari. In effetti Joao Pedro, nato a Ipatinga, in Brasile, dopo essere arrivato in Italia, a Palermo, ha sposato una donna siciliana conosciuta durante l’esperienza in rosanero e da marzo 2017 possiede la cittadinanza. Non ci sarebbero nemmeno ostacoli per la sua convocazione visto che in passato ha giocato sì con il Brasile ma solo a livello di under e le nuove normative permettono di “cambiare” maglia della Nazionale in questi casi.

Joao Pedro in Nazionale: scoppia il caso sui social

In attesa di capire cosa ne pensi lo stesso brasiliano ma soprattutto se l’idea è recepita dal ct Mancini, sul web è già scattato il toto-Joao Pedro. Tifosi e appassionati come al solito divisi in due fazioni, pro e contro la sua eventuale convocazione in azzurro per gli spareggi e chissà anche qualcosa di più.

Joao Pedro in azzurro, no perchè. “Il solo pensare di chiamare in nazionale Joao Pedro o richiamare Balotelli dovrebbe farci rinunciare di default ai Mondiali”; i più scettici provocano: “Amauri non si è ancora ritirato…”; “se Joao Pedro fa anche solo una presenza con l’Italia avete il permesso di investirmi con la macchina” e poi “joao pedro in nazionale lacrimo, a sto punto richiamiamo veramente Balotelli se il livello è così basso”.

Joao Pedro in azzuro, sì perchè. “Con questo attacco in crisi un Joao Pedro lì davanti non lo rifiutiamo eh” scrive il famoso profilo Twitter de “I calciatori brutti”; gli altri utenti del web si entusiasmano: “Joao Pedro in Nazionale e vinciamo il Mondiale in finale contro il Brasile”; qualcuno si esalta troppo: “Allora mettiamo le cose in chiaro Joao Pedro è la punta della nazionale italiana più forte di sempre dopo Gigi Riva e Paolo Rossi”; e ancora “Voi fate gli schizzinosi per Joao Pedro, non avete capito che io proverei a trovare un parente italiano pure a Zapata o Arnautovic se serve”.

SONDAGGIO – Joao Pedro nuovo centravanti della Nazionale: sei d’accordo?

SPORTEVAI

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...