,,
Virgilio Sport SPORT

Juve, o la borsa o la Champions: quanto costa arrivare quinti

In tempi di Covid e di crisi generale fallire la qualificazione alla Champions sarebbe un salasso

Ora che le cifre a tanti zeri che prometteva la Superlega, idea nata e apparentemente defunta in meno di 48 ore, sono sfumati per tutte le 12 big d’Europa, bisogna rifare i conti daccapo. E quelli della Juventus sono davvero poco rassicuranti. I bilanci erano già pesanti prima del covid, poi l’emergenza sanitaria ha dato la mazzata finale. Come sostenere i costi degli stipendi dei vari Ronaldo ma anche Rabiot o Ramsey? Come garantire un aumento a Dybala per il rinnovo? Come pagare i 10 milioni annui che chiede Donnarumma?

Cosa cambia se la Juve non va in Champions

Tutto è legato ovviamente ai risultati e a una variabile fondamentale: partecipare o meno alla prossima Champions League, proprio quella competizione che era stata sdegnosamente snobbata e boicottata nel progetto SuperLega. Ballano fior di milioni tra l’arrrivare quarti o quinti, per l’esattezza andare in Champions vale 45/50 milioni mentre l’Europa League garantisce solo 10/15 milioni.

Con gli incassi ai botteghini che sono una voce ormai scomparsi anche gli introiti che arrivano da sponsor, marchi e botteghini non sarebbero gli stessi. Da 2012-13 a oggi la Juve ha sempre avuto accesso alla Champions, guadagnando un totale di 720 milioni di premi Uefa, che aggiunti ai 70 arrivati dal botteghino fanno un totale di 3,3 miliardi di ricavi.

Il deficit di bilancio può arrivare a -200 milioni

Negli ultimi anni è aumentato anche il valore del marchio, Ma in caso di mancata Champions la Juve vedrebbe i suoi guadagni calare con decisione. Come scrive la Gazzetta la Jeep sponsor di maglia che dal 2021-22 garantirà 45 milioni annui, prevede una riduzione del pagamento di 2 milioni se i bianconeri non dovessero arrivare tra le prime quattro.

L’anno scorso c’è stato un decifit di 90 milioni di euro, questa stagione può chiudersi a -200 in caso di mancate plusvalenze in estate e stipendi spalmati: il rischio è quello di bruciare i 300 milioni dell’ultimo aumento di capitale e potrebbe essere nuovamente necessario un intervento di Exor.

SPORTEVAI | 28-04-2021 10:38

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...