Virgilio Sport

Juve, Ravezzani va all’attacco e scatena un putiferio

Il giornalista critica Maurizio Sarri per le sue parole nell’ultima intervista: “A Napoli c’era un gemello?”

19-04-2020 10:26

Juve, Ravezzani va all’attacco e scatena un putiferio Fonte: Ansa

Non si placano le polemiche per le parole di Maurizio Sarri. Il tecnico della Juventus ha concesso un’intervista al canale tv della formazione bianconera nel quale ha parlato del sentimento di odio che la squadra vive su tutti i campi. Parole che hanno fatto discutere e che mettono soprattutto in discussione il passato del tecnico toscano che nei suoi anni napoletani non era mai stato particolarmente accomodante nei confronti della Vecchia Signora e dei suoi tifosi.

Le parole di Maurizio Sarri hanno fatto il giro del web scatenando proteste vibranti e reazioni soprattutto tra i tifosi del Napoli. Il tecnico infatti nel corso della sua intervista si è detto meravigliato soprattutto per l’accoglienza ricevuta al San Paolo: “A Napoli mi hanno addirittura fischiato”, ma anche quella in altri stadi italiani.

La critica

Ora a tornare su quelle parole è anche il giornalista Fabio Ravezzani che mette nuovamente Sarri nel mirino: “Sarri, folgorato sulla via di Vinovo, ha scoperto chela Juve è molto amata o molto odiata, viene da pensare che prima allenasse nel campionato bielorusso. Inoltre ha scoperto che la Juve viene regolarmente penalizzata dagli arbitri. Ha un fratello gemello che allenava il Napoli”.

Le reazioni

Le parole del giornalista di TeleLombardia hanno avuto un eco immediata sui tifosi. Quelli della Juventus provano a schierarsi a difesa del tecnico anche se senza troppa convinzione.”Fabio, sai bene che dall’esterno si hanno opinioni sulla Juve condizionati dal can can che parecchi organi di informazione fanno quando un qualcosa di dubbio riguarda la Juve. La Juve paga l’appartenenza agli Agnelli, “I padroni”, al Piemonte “I Sabaudi”. La Juve è sempre una buona giustificazione. Ai propri fallimenti. Se qualche società vende Roberto Carlos per far giocare Pistone, o scambiano Pirlo e Seedorf per Guglielminpietro e Helve, di sicuro è colpa della Juve che ruba”.

Mentre gli altri applaudono le parole di Ravezzani e provano a fornire anche una possibile chiave di lettura: “Visto che resta solletica la piazza, furbacchione” sostiene Roberto. “Una scoperta che nulla ha a che fare con il suo lavoro di adesso. Peccato che anni prima sosteneva il contrario, cioè la verità”. E Alfonso incalza: “A quanto pare le strisce hanno fatto miracoli”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...