Virgilio Sport

Juventus, Alcaraz è il 25esimo argentino: da Sivori a Tevez tanti big e qualche flop

Alcaraz è l'ultimo argentino a essere approdato alla Juve: Sivori, Tevez e Dybala le stelle che hanno fatto sognare, Esnaider e Di Maria le delusioni

Pubblicato:

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Carlos Alcaraz, il colpo di gennaio last minute piazzato da Giuntoli per tentare l’assalto allo scudetto, è l’argentino numero 25 della storia della Juventus. Da Raimundo Orsi a ‘Charly’: ecco i giocatori più forti approdati ai piedi della Mole, senza dimenticare qualche flop.

Tutti gli argentini della Juve: il primo fu Raimundo Orsi nel 1928

Un calciatore iconico, perché fu il primo argentino a indossare la maglia della Vecchia Signora. Nato ad Avellaneda, Raimundo Orsi s’impose con l’Independiente prima di far scalo in Italia nel 1928. Sette anni nel Belpaese, durante i quali collezionò più di 170 presenze con la Juventus vincendo anche il Mondiale con l’Italia del 1934. Dopo di lui, furono protagonista nella Torino bianconera Juan José Maglio, Luis Monti, Rinaldo Fioramonte Martino, Eduardo Ricagni, Juan Vairo e Raúl Conti.

Negli Anni 50 il colpo Sivori: un artista del pallone

Pensate: per acquistarlo dal River Plate la Juventus staccò un assegno record da 190 milioni delle vecchie lire. Omar Sivori incantò in Italia, facendo vincere tre scudetti e altrettante Coppe Italia alla Juventus. Nel 1961 arrivò a conquistare il Pallone d’Oro, lasciandosi alle spalle campionissimi del calibro di Luis Suarez, Puskás e Di Stefano. Con John Charles e Giampiero Boniperti formò un trio offensivo da sogno, andando a bersaglio 174 volte nelle otto stagioni in bianconero tra campionato e coppe e confezionando un’infinità di assist, prima di andare a chiudere la carriera a Napoli.

Da Tevez a Dybala fino a Higuain: gli ultimi argentini vincenti

Negli ultimi anni la Juventus ha pescato tanto in Argentina. Sono in particolare tre i calciatori che hanno fatto la differenza: su tutti Carlitos Tevez. L’Apache è stato acquistato nel 2013 dal Manchester City e ha segnato 50 gol in 96 presenze vincendo due scudetti in altrettante stagioni, una Coppa Italia e una Supercoppa. L’ex Boca è l’uomo simbolo della rinascita della Vecchia Signora.

Quindi, Paulo Dybala e Gonzalo Higuain. Cinque i tricolori conquistati dalla Joya, ancora oggi amato dallo Stadium nonostante il passaggio alla Roma. Higuain, soffiato al Napoli a peso d’oro, non è riuscito a far vincere la Champions alla Juve, ma ha segnato tanto. Soulé rappresenta il futuro, Alcaraz riuscirà a rientrare nella schiera dei grandi?

Non sono mancati i flop: ecco chi non ha lasciato traccia

Acquistato in pompa magna nel 1999, dopo aver fatto benissimo in Spagna con la Real Saragozza, l’attaccante Juan Eduardo Esnáider fu soltanto una meteora in bianconero. Proprio come il difensore Juan Pablo Sorín. Non sono riusciti successivamente a imporsi neppure Almiron, Osvaldo e, nell’ultima annata, Paredes e soprattutto Di Maria. Gli infortuni hanno condizionato la stagione del Fideo, che ha salutato dopo una sola stagione senza acuti.

Juventus, Alcaraz è il 25esimo argentino: da Sivori a Tevez tanti big e qualche flop Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...