Virgilio Sport

Juventus, Allegri con la battuta su guardie e ladri scatena il putiferio sul web

Il tecnico con la sua frecciata anticipa il duello scudetto e preannuncia settimane di veleni, i tifosi di Madama esultano, gli interisti si indignano

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Lo scontro diretto ci sarà il 4 febbraio, tra meno di tre settimane, ma Juventus-Inter è già partita. Il duello scudetto è una realtà in campo, dove le prime due della classe si danno battaglia tra allunghi e rincorse, e fuori con battutine maliziose, ammiccamenti e frecciatine. Chi si diverte di più in questo giochino è Massimiliano Allegri, pronto a stuzzicare i rivali da inizio stagione quando pure rifiutava il ruolo di candidato al tricolore.

Allegri e la metafora su guardie e ladri

Ora che non c’è più Mourinho, esonerato dalla Roma, è rimasto forse solo il tecnico della Juventus a mettere un po’ di pepe nelle dichiarazioni ma forse ieri sera ha esagerato la dose. Dopo la vittoria contro il Sassuolo, a una domanda sull’inseguimento all’Inter, ha usato una metafora ardita: “Se c’è una lepre davanti vuol dire che c’è un cacciatore che insegue. È un po’ come il gioco guardia e ladri, dove i ladri scappano e le guardie rincorrono“.

Per gli juventini battuta geniale di Allegri

A prendere la battuta di Max con il sorriso sono i tifosi della Juve che commentano sul web: “La battuta è geniale. Allegri e la Juventus hanno sempre tenuto i toni bassi, anche troppo. Ma questa è una svolta, è un messaggio ai naviganti perché questo scudetto si giocherà anche sui nervi“, oppure: “Ogni tanto ridete delle battute uscite bene. Se c’è una persona che non avvelena il calcio in Italia è proprio Massimiliano”.

Il web è scatenato: “Sogno Allegri in conferenza stampa dopo aver vinto a Lecce, magari con un rigore regalato, che commenta il +1 provvisorio in classifica così: “ora i ladri siamo noi, che vengano a prenderci. E comunque+16 dal 5° posto, che è quello che conta” e poi: “Sono 20 anni che avvelenano i pozzi, poi gli fai UNA battuta e fanno gli indignati. Tuttapposto”

Interisti perplessi: La Juventus guardia e noi ladri?

C’è chi scrive: “Questo è colui che dà all’Inter dei LADRI, l’allenatore della squadra che è la massima espressione dell’antisportività, la sublimazione del sotterfugio, che conosce meglio le aule dei tribunali dei campi di calcio (anche se ha calcato pure quelli di serie B)” e poi: “ma Allegri sa che allena la JUVENTUS? Chiedo, prima di usare la parola “ladri” contro gli altri ci penserei un attimino ecco” e ancora: “Non capisco il clamore attorno alla sparata di Max. Dopo 8 anni di Juve, di cui almeno 2 passati a scappare da ogni forma di giustizia, conosce benissimo il gioco guardia e ladri” e infine: “abbiamo un gigantesco problema di cultura sportiva, che non si può derubricare, non stavolta, a semplice boutade. Non è umorismo, è una volgarità. Senza scuse”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...