Virgilio Sport

Juventus, Allegri difende Morata e annuncia tre rientri importanti

Alla vigilia del ritorno degli ottavi di Champions League contro il Villarreal, il tecnico bianconero ha fatto il punto sulla condizione dei suoi giocatori e spiegato il suo punto di vista sullo spagnolo.

Pubblicato:

È un Allegri conscio delle potenzialità della squadra ma, allo stesso tempo, deciso a non fare voli pindarici quello che ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Villarreal, un match questo che potrebbe aprire ai bianconeri le porte dei quarti di finale di Champions League.

Juventus, Allegri fa il punto sulla squadra

Per l’occasione l’allenatore livornese potrà contare su tre recuperi importanti per la propria formazione che, sfruttando il momento positivo, farà di tutto per poter proseguire il proprio cammino nel massimo torneo continentale.

Chiellini è a disposizione, come Dybala e Bernardeschi. Sono rientri importanti: non hanno i novanta nelle gambe, ma possono essere ricambi ottimi” ha annunciato Allegri prima di parlare invece di chi non sarà della partita.

Bonucci è out perché purtroppo ha giocato delle partite, come Empoli e Villarreal, non stando bene. Si è messo a disposizione, è stato bravo ma ha un problema al polpaccio che non riesce a risolvere. Alex Sandro si sentiva il polpaccio ‘strano’, ho preferito non rischiarlo. Domani non è l’ultima della stagione. Zakaria dovrebbe tornare giovedì o dopo la sosta”.

Juventus, Allegri sta con Morata

Uno dei temi centrali toccati in conferenza stampa è stato poi il ritrovato spunto in zona gol di Alvaro Morata, uno in cui Allegri ha sempre creduto.

“Morata sta attraversando un buon periodo: son contento ma non era diventato scarso in sei mesi. Anzi, aveva fatto molto bene ma era sempre stato criticato. Giocava in una posizione che non era la sua: con un centravanti ora gioca meglio, secondo le sue caratteristiche” ha spiegato l’ex tecnico del Milan facendo intendere come il suo momento sia frutto di una maggiore coesione interna alla squadra.

“Ora siamo un gruppo granitico, però non abbiamo fatto niente. L’equilibrio è importante, è quello che ci dà più forza. Non servono sbalzi d’umore, andando per aria e poi scendendo giù. A marzo si decidono i campionati, la Champions, la Coppa Italia. Ci sono cinque giorni ora. Vogliamo arrivare alla sosta nella migliore delle condizioni, dovremo essere focalizzati”.

Allegri e l’ambizione della Juventus

Passare il turno in Champions League potrebbe aprire scenari molto interessanti per la Juventus ma Allegri, pur rimanendo ambizioso non vuole assolutamente guardare troppo in là.

“So che dobbiamo avere l’ambizione di arrivare. Partecipiamo al campionato, giochiamo la Champions, la Coppa Italia e l’obiettivo deve essere sempre massimo. Dovremo fare sempre il massimo, senza uscire con rimpianti. Questo non deve succedere” ha affermato Allegri prima di concentrarsi sula sfida di domani.

“Quella di domani è una finale secca che giochiamo in casa ed è bella da vivere: sarà una gara complicata, ci sarà da difendere, i tifosi dovranno darci una mano, dovranno darla ai ragazzi. Il Villarreal infatti è una squadra esperta, con un allenatore molto bravo e che non concede poco e niente” ha chiosato l’allenatore bianconero.

Juve-Villarreal: guardala in diretta (anche gratis) con Amazon

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...