,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus e il problema attaccanti: a giugno sicuro un super colpo

Mancano uomini nel reparto avanzato della Juve, e gli infortuni contemporanei di Dybala e Morata lo dimostrano. In estate i bianconceri investiranno forte per una punta.

27-09-2021 16:59

Gli infortuni muscolari che hanno fermato Alvaro Morata e Paulo Dybala nel corso della partita vinta contro la Sampdoria fanno riemergere un problema a cui avevamo già accennato verso la fine del calciomercato estivo: la Juventus ha pochi attaccanti. L’addio improvviso di Cristiano Ronaldo infatti ha lasciato un buco enorme nel centro del reparto avanzato bianconero, più a livello prettamente numerico che tecnico. Guardando alla rosa di Allegri, come “prime punte” di ruolo c’è solamente Morata al momento. Moise Kean, preso come rimpiazzo last minute, non è una prima punta vera e propria, o comunque non garantisce nel modo più assoluto quel bottino da 15-20 gol di cui Madama avrebbe bisogno. Inoltre, i suoi movimenti a tutto campo non sono quelli di un centravanti, e proprio per questa la Juventus è chiamata ad intervenire pesantemente in quella zona del campo appena riaprirà il mercato a gennaio, o al più tardi a giugno. 

Rispetto all’estate, l’obiettivo della dirigenza non è assolutamente cambiato: viste le difficoltà economiche nell’arrivare a nomi del calibro di Erling Haaland e Kylian Mbappe (entrambi in orbita Real Madrid), la Juve sta continuando a monitorare da vicino la situazione Dusan Vlahovic, già protagonista di un ottimo inizio di stagione con 4 gol in 6 partite. Il bomber della Viola è in scadenza, ma la proprietà fiorentina ha ribadito più volte l’intenzione di prolungarne il contratto. L’ultimo in ordine di tempo è stato Joe Barone prima della sfida vinta contro l’Udinese proprio grazie ad un rigore del classe 2000: “Abbiamo preparato tutto quello che c’era da preparare per il rinnovo del suo contratto. Noi abbiamo fatto la nostra parte e ora sta a lui rispondere con il suo entourage. Aspettiamo di vederci di nuovo”.

Sta di fatto che però Vlahovic non ha ancora rinnovato, e non dovesse arrivare la firma entro febbraio sicuramente i bianconeri faranno di tutto per prenderlo a 0 la prossima estate. Anche in caso di rinnovo però, sottolinea Tuttosport, Madama ci proverà seriamente, mettendo sul piatto un’offerta da non meno di 70 milioni di euro. L’uomo scelto per l’attacco del futuro è lui, ormai non ci sono più dubbi. 

In tutto ciò, tra un problema attaccanti e una sfida col Chelsea tutta da giocare, è di oggi l’indiscrezione (lanciata da AS) che proprio i Blues sarebbero piombati prepotentemente sul difensore Matthijs de Ligt, per il quale la formazione del magnate russo Roman Abramovich sarebbe disposto a presentare un’offerta cash di 120 milioni di euro. Ma il Chelsea non è la sola formazione interessata al giovane olandese, in quanto come riportato da Calciomercatoweb.it, sull’ex Ajax ci sarebbe anche il Barcellona.

Paradossale visto i problemi finanziari dei catalani, ma nell’articolo viene spiegata chiaramente anche la strategia dei blaugrana, che in qualche modo potrebbe anche sopperire alle mancanze offensive bianconere. Non avendo liquidità da investire, il Barca offrirebbe alla Juventus due contropartite tecniche del calibro di Ter Stegen e dell’attaccante Orange Depay, che insieme, avrebbero un valore di mercato di circa 75 milioni di euro.

 

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...