Virgilio Sport

Juventus, pioggia di critiche per Pirlo: i piani di Andrea Agnelli

L'allenatore bresciano è il primo imputato per i tifosi insieme a Cristiano Ronaldo dopo l'eliminazione dalla Champions League, ma gode della fiducia della società.

Pubblicato:

Due eliminazioni agli ottavi di finale in sette mesi e contro avversari tutt’altro che irresistibili. Il piatto europeo della Juventus piange sempre di più. L’inutile vittoria per 3-2 contro il Porto fa restare un sogno non solo mettere le mani sulla Coppa più ambita, ma anche arrivare tra le prime quattro, risultato che in casa bianconera non si consegue dal 2017, anno della finale persa a Cardiff contro il Real Madrid.

Uscire contro Lione prima e Porto poi fa doppiamente male visto il gap tecnico tra la rosa della Juventus e quella delle squadre che hanno esultato al termine del doppio turno, che ha visto peraltro i torinesi non riuscire neppure a sfruttare il vantaggio di giocare la gara di ritorno in casa costruito grazie al primo posto nella fase a gironi.

La corsa in campionato e al sogno del decimo scudetto consecutivo e la finale di Coppa Italia contro l’Atalanta possono salvare almeno in parte la stagione, ma il futuro chiama.

Futuro che passerà anche dalla decisione di Cristiano Ronaldo non dovrebbe vedere rivoluzioni, perché se il flop contro il Lione fu fatale a Maurizio Sarri, al termine di una stagione molto particolare finita in estate inoltrata, ma segnata da diversi dissapori tra il tecnico e il gruppo, Andrea Pirlo sembra godere della fiducia della società e dei giocatori.

L’ex regista del resto è stato scelto dal presidente Agnelli per avviare un nuovo ciclo, continuando possibilmente a vincere, ma in società era ben chiaro come il livello tecnico e di esperienza della rosa si fosse abbassato e come quello della concorrenza in Italia e in Europa si fosse invece alzato.

Così, al netto di qualche inevitabile errore commesso, inevitabile per chi non aveva mai allenato prima, Andrea Pirlo dovrebbe essere confermato in panchina per la prossima stagione, anche alla luce di un mercato estivo che, complice il bilancio in rosso e il crollo dei ricavi denunciato dal presidente Agnelli, non dovrebbe vedere colpi clamorosi, allontanando inevitabilmente la possibilità di avvicinare big della panchina.

Solo un eventuale crollo in campionato e un ko in Coppa Italia potrebbero minare la posizione del Maestro, per la cui sostituzione il nome più caldo è sempre quello di Zinedine Zidane.

Il tecnico francese sembra arrivato alla fine della propria esperienza al Real Madrid ed è un vecchio pallino dello stesso Agnelli. Il ritorno in Italia 21 anni dopo il traumatico addio alla Juventus non è da escludere, ma l’elevato ingaggio di Zizou ed eventuali richieste esose sul mercato lo rendono poco probabile. Ancora meno percorribili sembrano le piste italiane che portano a Simone Inzaghi e ad un ritorno dello stesso Massimiliano Allegri.

Juventus, pioggia di critiche per Pirlo: i piani di Andrea Agnelli Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...