Virgilio Sport

L’Inter all’esame Udinese: i dubbi di Inzaghi prima della pausa

Inzaghi ripropone Lautaro Martine dell'Inter contro l'Udinese, e avvisa i suoi di non abbassare la guardia contro un avversario in grandissima forma.

17-09-2022 16:54

Dopo la bella vittoria in Champions League contro il Viktoria Plzen, l’Inter di Simone Inzaghi è pronta a ributtarsi sulla Serie A, e domani all’ora di pranzo ci sarà la sfida della Dacia Arena contro l’Udinese di Sottil.

L’ultima vittoria dell’Udinese contro l’Inter in Serie A risale al 16 dicembre 2017 (3-1 al Meazza); da allora, nove gare in cui i nerazzurri sono rimasti imbattuti (7V, 2N), tenendo ben sette volte la porta inviolata.

Inzaghi ha preso la parola in conferenza stampa per presentare questa sfida, prima della quale l’Inter al momento insegue in classifica.

Inzaghi: “Servirà una gara di corsa, aggressività e determinazione”

L’Inter ha perso soltanto due delle ultime 19 trasferte di Serie A contro l’Udinese, la più recente il 6 gennaio 2013 (3-0 con doppietta di Di Natale e rete di Muriel) – nel parziale, ben 11 successi per i nerazzurri e sei pareggi a completare il quadro.

Nonostante questo, Inzaghi predica calma e sottolinea la difficoltà della partita, l’ultima prima della pausa per le nazionali:

“Servirà giocare una gara di corsa, aggressività e determinazione, sarà fondamentale iniziare bene. Servirà fare davvero attenzione, è una rosa super in salute e ottimamente allenata con ragazzi di quantità e qualità. Troviamo la squadra con la migliore striscia di tutta la Serie A”.

Buon momento comunque per l’Inter, che nelle ultime uscite sta riuscendo a trovare la via del gol con più continuità:

“Abbiamo fatto due vittorie consecutive, tuttavia siamo consapevoli che giocando ogni tre giorni non è facile giocare questi match. Ora andiamo a Udine allo dopo di fare una partita molto impegnativa contro un avversario che sta molto bene. L’Udinese fa gol nei primi minuti delle gare e quindi bisognerà approcciare la partita nel migliore dei modi”.

Rimangono tuttavia problematiche, come gli infortuni di Romelu Lukaku ed Hakan Calhanoglu:

“Giocando così tanto ho bisogno di tutti e chiaramente per noi allenatori è un grandissimo segnale quando vedi che, cambiando i giocatori, riesci a sempre a mantenere una squadra ordinata e compatta”.

Inter e Udinese, due squadre in forma

Al momento incredibilmente sono i bianconeri a occupare un posto più avanzato in classifica. I friulani guidati da Sottil infatti sono al quarto posto con 13 punti, frutto di quattro vittorie, un pareggio e una sconfitta. I nerazzurri invece sono solamente sesti, 12 punti con quattro vittorie e due ko.

L’Udinese affronterà l’Inter avendo più punti dei nerazzurri a inizio giornata per la prima volta dal dicembre 2014 – nelle ultime due occasioni in cui è successo nel massimo campionato italiano, i friulani hanno trovato il successo (2-1 il 7 dicembre 2014 e 5-2 il 19 maggio 2013).

Bene il successo contro il Torino per i nerazzurri nell’ultimo turno, anche se il successo è arrivato proprio allo scadere con Brozovic. L’Udinese invece, dopo aver perso 4-2 dal Milan all’esordio, ha infilato una serie di un pareggio e quattro vittorie consecutive, rifilando anche quattro reti alla Roma di José Mourinho.

Tra l’altro, con 13 punti in sei gare, l’Udinese ha eguagliato la sua miglior partenza in un campionato di Serie A (registrata anche nel 2000/01, 2008/09 e 2014/15) – solo in una delle precedenti occasioni però i friulani hanno vinto la settima, portandosi a 16 punti (nel 2000/01).

Udinese-Inter: le probabili formazioni

Udinese e Inter che dovrebbero giocare in modo speculare, 3-5-2 per entrambe. Friulani ancora con la bellissima coppia offensiva formata da Deulofeu e Beto, che è il secondo giocatore straniero in grado di segnare almeno quattro reti nelle prime sei gare stagionali dell’Udinese in Serie A nelle ultime 20 stagioni, dopo Rodrigo de Paul nel 2018/19.

Inzaghi invece dovrebbe riproporre Lautaro Martinez da titolare dopo la panchina della Champions, con l’argentino che ha preso parte a tre reti (due gol, un assist) nelle ultime tre sfide di Serie A contro l’Udinese, dopo che l’argentino dell’Inter non aveva messo lo zampino in alcuna marcatura nelle precedenti quattro contro i bianconeri. a fare coppia con lui Edin Dzeko.

L’unico dubbio di Inzaghi è se riproporre Acerbi al centro della difesa al posto di De Vrij.

Queste le probabili scelte di Inzaghi e Sottil:

UDINESE (3-5-2): Silvestri; Perez, Becao, Nuytinck; Pereyra, Lovric, Walace, Arslan, Udogie; Deulofeu, Beto. Allenatore: Sottil.

A disposizione: Padelli, Piana, Bijol, Abankwah, Jajalo, Ehizibue, Ebosele, Samardzic, Makengo, Nestorovski, Success, Semedo.

Indisponibili: Masina.

Squalificati: -.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, A. Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Gagliardini, Dimarco; Dzeko, L. Martinez. Allenatore: S. Inzaghi.

A disposizione: Onana Cordaz, D’Ambrosio, Acerbi, Dumfries, Bellanova, Gosens, Asllani, Mkhitaryan, Correa, Carboni.

Indisponibili: Dalbert, Lukaku, Calhanoglu.

Squalificati: -.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...