,,
Virgilio Sport

La Lazio cerca il primo posto in Europa League con la Roma nel mirino

La Lazio è in una buona posizione per il passaggio del turno in Europa League. Tre punti per superare questa fase a approcciarsi al meglio alla gara contro la Roma.

03-11-2022 11:15

La Lazio del tecnico Maurizio Sarri si appresta, questo pomeriggio, a scendere in campo al De Kuip di Rotterdam per la gara contro il Feyenoord, partita valida per l’ultima giornata della fase a gironi dell’Europa League.

I biancocelesti hanno un doppio obiettivo in questa occasione: guadagnarsi il passaggio del turno come primi nel girone e caricarsi di energia mentale positiva in vista del derby contro la Roma, in programma nella prossima giornata (la 13°, ndr) di Serie A.

Obiettivo primo posto per Sarri, ma l’importante è qualificarsi

La situazione nel girone F mette la Lazio in un’ottima posizione in ottica passaggio del turno. Nonostante il pesante ko dei biancocelesti per 5-1 contro il Midtjylland, la Lazio è prima nel girone con otto punti proprio al pari dello Sturm. Le altre due formazioni, Feyenoord e appunto Midtjylland, sono ferme a cinque punti.

La combinazione più facile è una vittoria della Lazio, che garantirebbe quasi sicuramente il primo posto anche in caso di vittoria dello Sturm (che ha una differenza reti di -4, a fronte del -1 della Lazio). Inoltre, potrebbe bastare anche un pareggio: qualora lo Sturm non vincesse con il Midtjylland, infatti, sarebbe primo posto.

In caso di pareggio in Olanda e di vittoria degli austriaci invece la Lazio si dovrebbe accontentare del secondo posto, ma basterebbe anche una sconfitta (con un gol di scarto) se il Midtjylland non vincesse in Austria.

Sarri e la polemica con la UEFA accende la vigilia

Mai banale Maurizio Sarri nelle sue dichiarazioni. Nella conferenza stampa che precede la gara, infatti, andata in scena nella giornata di ieri, il tecnico biancoceleste si è scagliato contro la UEFA, colpevole, a suo modo di vedere, di avere permesso il rinvio dell’ultima partita di campionato del Feyenoord da parte della Federazione olandese, data l’importanza della sfida europea.

Queste le sue parole:

“È una vergogna dell’Uefa che permetta a una Federazione di fare una cosa di questo tipo. È stata rinviata una gara già programma. Ci sentiamo presi per il c… Non solo noi, ma anche il Midtjylland e lo Sturm Graz

Feyenoord-Lazio, sfida affidata a Irfan Peljto

La partita tra Feyenoord-Lazio, che si giocherà al De Kuip questa sera alle 18:45, verrà diretto dal fischietto bosniaco Irfan Peljto. Gli assistenti saranno Davor Beljo e Damir Lazić. Quarto uomo Miloš Gigovic, al Var il tedesco Bastian Dankert.

Nessuna delle due formazioni ha mai avuto precedenti col direttore di gara bosniaco, che in carriera ha diretto già, parlando di Italia, Under 18, 19, Roma e Juventus (dei bianconeri l’unica vittoria, ndr). Oltre a ciò ha arbitrato anche Olanda e Ajax, con risultati più incoraggianti (tre vittorie in tre direzioni di olandesi in campo).

Lazio bene contro le olandesi, ma in trasferta fa davvero fatica

La Lazio è riuscita a battere il Feyenoord proprio alla prima giornata di questa Europa League, ed è stato il primo successo biancoceleste contro questa formazione in tre incontri totali disputati.

Inoltre, la Lazio è imbattuta da quattro partite contro squadre olandesi (con tre vittorie e un pareggio) in tutte le competizioni europee, e in due di queste occasioni i biancocelesti hanno segnato almeno 3 gol.

Il rendimento in trasferta però non premia i biancocelesti, che ha vinto appena una delle ultime 15 trasferte (cinque pareggi e nove sconfitte) nelle competizioni europee: quella per 3-0, contro la Lokomotiv Mosca, nella fase a gironi della scorsa Europa League. Come se non bastasse, gli olandesi sono imbattuti in casa da 11 partite (nove vittorie e due pareggi) nelle competizioni europee, realizzando 35 gol nel parziale.

Feyenoord-Lazio, le probabili formazioni

Maurizio Sarri non dovrebbe effettuare troppo turnover e si dovrebbe affidare quasi interamente alla squadra titolare. Provedel ormai è il primo portiere e si troverà davanti una linea difensiva composta da Lazzari, Casale, Patric e Hysa.

Sicuramente in campo Milinkovic-Savic che, squalificato, non prenderà parte al derby della Capitale contro la Roma. Assieme a lui in mezzo un Marcos Antonio in ripresa e Basic. A riposare sarà Pedro, sostituito dal giovanissimo Romero che tanto bene ha fatto nella scorsa uscita, assieme a Felipe Anderson e a Zaccagni titolari fissi.

Queste le probabili formazioni di Feyenoord-Lazio:

FEYENOORD (4-3-3) – Bijlow; Pedersen, Trauner, Rasmussen, Hancko; Timber, Geertruida, Kokcu; Szymanski, Danilo Pereira, Dilrosun. All. Slot.

A disposizione: Marciano, Wellenreuther, Jahabakhsh, Wieffer, Gimenez, Idrissi, Walemark, Paixao, Bjorkan, Rasmussen, Lopez, Taabouni.

LAZIO (4-3-3) – Provedel; Lazzari, Casale, Patric, Hysaj; Milinkovic, Marcos Antonio, Basic; Romero, Felipe Anderson, Zaccagni. All. Sarri.

A disposizione:Adamonis, Magro, Gila, Romagnoli, Marusic, Radu, Cataldi, Luis Alberto, Vecino, Pedro, Cancellieri.

Feyenoord-Lazio, dove vedere la partita in Tv e streaming

La partita Feyenoord-Lazio sarà trasmessa da Sky, ai canali Sky Sport Uno (canale 201), e Sky Sport HD (252) e in streaming su Sky Go e NOW, ma anche su DAZN, scaricando l’app sulla propria smart tv o su una console di gioco come Xbox e PlayStation. O ancora, a dispositivi come TIMVISION BOX, Amazon Fire TV Stick e Google Chromecast.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...