Virgilio Sport

La maledizione della Svezia: tre eliminazioni di fila ai gironi

Senza Ibrahimovic e con meno pressione addosso, la Svezia vuole evitare un record storico di quattro eliminazioni di fila prima degli scontri diretti.

Pubblicato:

La maledizione della Svezia: tre eliminazioni di fila ai gironi Fonte: Getty Images

La Francia, grande favorita degli Europei, sopratutto dopo la convocazione a sorpresa di Benzema, poi tutte le altre. Una prima fascia di favorite che vede le solite Germania, Spagna, Belgio, Italia e Portogallo, fino ad arrivare alle possibili mine vaganti e ai grandi interrogativi, di cui fa parte anche la Svezia.

La compagine nordica è stata nettamente ridimensionata, però, in virtù dell’infortunio di Ibrahimovic, che avrebbe alzato qualità ed esperienza della squadra, nonostante l’attaccante del Milan fosse rimasto ai margini della rappresentativa negli ultimi anni. La Svezia ha però grande fiducia nel suo gruppo, costantemente nei grandi tornei internazionali.

Giudicata spesso come una sorpresa, in realtà la Svezia ha ottenuto medaglie in ben tre edizioni dei Mondiali, più, ad esempio, dell’Inghilterra. Eppure è storicamente considerata come una rappresentativa minore. Probabilmente anche in virtù di ultime partecipazioni agli Europei ampiamente deludenti.

Nonostante la qualificazione a Russia 2016 ai danni dell’Italia, che ha portato la Svezia in auge in termini mondiali, quando si parla di ultime edizioni degli Europei, la Svezia ha avuto grosse difficoltà ed ora deve spezzare una maledizione che risulterebbe essere storicamente negativa.

Agli Europei 2016, 2012 e 2008, infatti, la Svezia si è sì qualificata, ma ha abbandonato il torneo dopo appena tre gare, ovvero nella fase a gironi. Un record di tre addii repentini al torneo condiviso con Russia, Inghilterra e Svizzera, seppure in questi casi sì consecutivamente, ma con diverse edizioni saltate in mezzo causa mancata qualificazione.

La Svezia vuole evitare una nuova eliminazione prima della fase ad eliminazione diretta, puntando tutto su nomi come Kulusevski, Isak e Berg. Senza Ibrahimovic è stata raggiunta la qualificazione, ma con lo stesso le potenzialità della squadra sarebbero state decisamente più alte, nonostante fosse presente nelle suddette precedenti eliminazioni.

Inserita in un gruppo duro con Polonia, Spagna e Slovacchia, in cui tutto può succedere, la Svezia potrebbe essere aiutata proprio dal fatto di non avere le luci della ribalta addosso causa mancata presenza di Ibrahimovic. Meno pressioni, più libertà per spezzare la maledizione dei gironi.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...